Home Attualità Raccuja – La signora Calogera festeggia un secolo di vita

Raccuja – La signora Calogera festeggia un secolo di vita

1,172

Calogera ScaffidiGrande festa a Raccuja per i 100 anni della signora Calogera Scaffidi. Nella bellissima location del castello Branciforti tutta Raccuja si è riunita per festeggiare la sua concittadina più anziana.

Accolta dalla banda musicale “Calogero Spanò”, la centenaria ha ricevuto gli auguri dei cittadini presenti alla festa, organizzata, in suo onore, dai tre figli Maria, Rita e Calogero, che è arrivato, per l’occasione, con la famiglia dalla Svezia.

A portare gli auguri a nome di tutta l’amministrazione comunale, è stato il sindaco Francesca Salpietro Damiano, che era accompagnata dagli assessori Carmela Gorgone, Giovanni Giambrone, Sebastiano Leone e Santi Mastrantonio e dal presidente del consiglio comunale Francesco Palazzolo.

Sindaco ed amministrazione comunale hanno donato all’anziana, ma ancora arzilla, signora una targa e gli atti di nascita e di matrimonio.

Calogera Scaffidi“E’ sempre un grande piacere – ha affermato il primo cittadino – poter festeggiare queste meravigliose ricorrenze. Si tratta di un traguardo importante. La signora Calogera ha attraversato le vicende di un secolo della nostra storia, è la memoria storica di Raccuja. La sua longevità testimonia l’ottima qualità della vita garantita dal nostro Comune”.

La Cgil di zona ha regalato alla centenaria una tessera speciale in quanto membro più anziano per iscrizione.

Davvero toccante il momento in cui la signora Calogera ha ricevuto gli auguri da parte della compagna di scuola Maria Tindara Astone, che compirà 100 anni a gennaio 2016.

La festa si è svolta con canti, balli e tanto cibo preparato per l’occasione da parenti e amici. La signora Calogera, che ha tagliato l’incredibile traguardo del secolo vissuto, ha resistito fino a tarda serata, emozionandosi al momento della torta e delle foto di rito con i tre figli e i nipoti.

Raccuja – La signora Calogera festeggia un secolo di vita ultima modifica: 2015-08-04T16:43:39+02:00 da CanaleSicilia