Home Politica Quindici cani avvelenati a Sciacca – Musumeci: “Atto di grave inciviltà che merita la condanna di tutti”

Quindici cani avvelenati a Sciacca – Musumeci: “Atto di grave inciviltà che merita la condanna di tutti”

1,003

Cane Abbandonato“L’avvelenamento dei quindici cani a Sciacca è un atto di grave inciviltà che merita la condanna di tutti. Amare un animale d’affezione non è un dovere, ma rispettarlo sì. Confidiamo nel lavoro degli inquirenti e, ove venissero individuati gli autori del vile gesto, il governo della Regione non esiterebbe a costituirsi parte civile nei relativi giudizi”.

Lo dichiara il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, commentando l’episodio avvenuto la scorsa notte in contrada Muciare, vicino alla spiaggia della località agrigentina.

“Al tempo stesso – continua – non può eludersi il fatto che questa triste vicenda ponga l’accento sul dilagante fenomeno del randagismo in Sicilia. Servono iniziative, anche legislative, immediate e risolutive. Per la prossima settimana, ho fissato un incontro con le autorità veterinarie regionali e con le più rappresentative associazioni di volontariato per trovare soluzioni condivise”.

[Immagine esemplificativa]

Quindici cani avvelenati a Sciacca – Musumeci: “Atto di grave inciviltà che merita la condanna di tutti” ultima modifica: 2018-02-17T19:52:19+01:00 da CanaleSicilia