Home Attualità Pubblicato il bando Feamp per il sostegno ai giovani pescatori

Pubblicato il bando Feamp per il sostegno ai giovani pescatori

736

Pesca“Pubblicato il bando Feamp per il sostegno ai giovani pescatori. Previsti 411 mila euro di fondi comunitari destinati all’acquisto della prima imbarcazione per i pescatori  al di sotto dei 40 anni di età.”

Lo dice in una nota l’assessore regionale all’Agricoltura e Pesca Mediterranea Antonello Cracolici.

“Il bando prevede un sostegno del 25% a fondo perduto per ‘persone fisiche richiedenti’ e ‘giovani pescatori professionali’, destinato all’acquisto della prima imbarcazione usata, al di sotto dei 24 metri. L’importo massimo del contributo  pubblico è di 75 mila euro.

Stiamo scommettendo sul ricambio generazionale per rinnovare il comparto  della pesca con nuove professionalità. L’obiettivo è quello di creare nuova occupazione in un settore dove purtroppo in questo momento sono molto più numerosi i soggetti che si avvicinano all’età pensionabile. Nella vecchia programmazione veniva privilegiata l’erogazione di contributi per la dismissione delle imbarcazioni. Noi al contrario puntiamo ad incentivare l’ingresso di nuova linfa in questo settore, per preservare la tradizione millenaria della pesca siciliana, attraverso gli strumenti dell’innovazione e della sostenibilità. In pochi mesi siamo riusciti a mettere a bando quasi 60 milioni di euro di fondi Feamp, circa la metà delle risorse disponibili nella programmazione 2014/2020”

L’acquisto dell’imbarcazione è ammissibile a finanziamento solo dopo la presentazione della domanda di sostegno.

Tra le spese ammissibili i costi di investimento per l’acquisto del primo peschereccio, i costi per indagini preliminari all’acquisto dell’imbarcazione,  spese di avviamento di nuove imprese, garanzie fideiussorie,  consulenze di progettazione ed altro, secondo i criteri stabiliti dal bando.

Le domande di sostegno potranno essere presentate fino al 31 maggio 2017.

Pubblicato il bando Feamp per il sostegno ai giovani pescatori Ultima modifica: 2017-02-15T18:39:49+01:00 da CanaleSicilia