Home Politica Proposta di “Sospensione indennità parlamentari arrestati”

Proposta di “Sospensione indennità parlamentari arrestati”

620

Arresti domiciliari (Immagine esemplificativa)Proposta di legge M5S alla Camera a firma di Claudia Mannino.

La deputata palermitana. “Atto doveroso per la credibilità delle istituzioni”. Intanto Montecitorio salva il rimborso per le spese di viaggio degli ex deputati e boccia parecchi degli odg del Movimento che miravano a far risparmiare 170 milioni di euro. “E’ una vergogna”.

“Sospensione dell’indennità per  i membri del Parlamento sottoposti a custodia cautelare o arresti domiciliari”.  E’ la proposta di legge depositata alla Camera dal Movimento 5 Stelle (prima firmataria la deputata palermitana Claudia Mannino).

La proposta (a firma pure di Di Maio e Fraccaro), depositata nei giorni scorsi, affonda le radici nell’articolo 54 della Costituzione, che prescrive che coloro che rivestono cariche pubbliche debbano esercitare le relative funzioni con disciplina ed onore.    

“E un atto doveroso – afferma Claudia Mannino – per ridare credibilità alle istituzioni”.

Una proposta di legge simile sarebbe stata presentata in seguito anche dal Pd.

“Manovra di facciata”, commenta la Mannino.”Se realmente il Pd volesse ottenere lo scopo cui mira la proposta, non ci sarebbe bisogno di una proposta di legge. Basterebbe, infatti, inserire la norma in un decreto legge, visto che il Pd è forza di maggioranza”.

Intanto la Camera ieri ha bocciato parecchi ordini del giorno proposti dal Movimento 5 Stelle che miravano a mettere a dieta il bilancio di Montecitorio, alleggerendolo delle “spese inutili e dell’enorme peso dei tantissimi privilegi di cui gode ancora la casta”.

Tagliando quelle spese – afferma Claudia Mannino – si potrebbe conseguire un risparmio  di circa 170 milioni di euro, una cifra enorme, specie in tempi come quelli attuali. Invece dalla Camera ieri è arrivato un taglio soprattutto per la democrazia”.

Tra la pioggia degli ordini del giorno targati M5S e bocciati dalla Camera figura anche quello che regala ancora 900 mila euro per i viaggi degli ex parlamentari.

“E’ vergognoso – commenta Claudia Mannino –  che i cittadini debbano continuare a pagare viaggi di deputati ormai ‘ex’. E’ la viltà e sfrontatezza di una classe politica che raggiunge il limite della bassezza e miseria morale e umana”

Proposta di “Sospensione indennità parlamentari arrestati” ultima modifica: 2014-07-25T15:46:25+02:00 da CanaleSicilia