Home Politica I precari tentennano sulla reale fattibilità delle promesse regionali

I precari tentennano sulla reale fattibilità delle promesse regionali

796

Precariatodi Antonio David – Chiuso il periodo delle parole, i precari siciliani attendono di essere considerati seriamente dopo aver sentito e preso atto che il governo regionale deve accompagnare a breve tempo i lavoratori alla stabilizzazione mediante un inserimento che a secondo le varie categorie deve essere graduale e/o spostati in vari settori vedi Resais o a seconda della disponibilità di pianta organica dei comuni o meno.

Percorso che vede la totale assenza di regole per usare il bilancio, ad eccezione di spese correnti, spese di stipendi del personale, con la certezza che per altri due anni lavorano tutti sperando che alcuni di essi possano volontariamente trovare la via dell’esodo.

Una finanziaria approvata in fretta e furia per cercare di arginare i maggiori problemi dei precari e cercare di capire se tutto sarà così semplice come si pensi , sapendo che di semplice a volte non c’è niente e che la maggior parte delle volte “la gatta frettolosa fà i gattini ciechi”. Le elezioni sono dietro l’angolo e la campagna politica è un buon viatico per arrivare alla risoluzione dei problemi dei siciliani, e in tanti già pensano che sono solo promesse elettorali e passaggi obbligati per la prosecuzione del cammino politico. A voce di Crocetta ci sono i fondi per i forestali e per gestire il cammino lavorativo di migliaia di precari ma, come spesso è successo questi sono andati i fumo o stornati per altri casi di emergenza o/e viceversa, proprio perchè fin quando non si esce dalla spesa corrente il problema è dietro l’angolo, proprio perchè non si riesce a programmare anticipatamente o non si vuole farlo a priori.

Questo sistema di gestire la cosa potrebbe dare dei problemi organizzativi e di sistemazione nelle varie strutture e si rischia seriamente di peggiorare le cose andando a far più confusione più di quella attuale visto che in fretta e furia si vuole dare un senso che di logico non è ! La cabina di regia manca in vari settori e arrivare a Marzo o Aprile e non avere dati,tempi,idee e fondi reali, rischia di essere una debacle che si deve assolutamente evitare ed essere ripetitivi, visto che stiamo parlando sempre di voci e di fiducia verso una politica che tutto si può dire tranne che…..di essere seria!

I precari tentennano sulla reale fattibilità delle promesse regionali Ultima modifica: 2016-12-19T15:17:43+01:00 da CanaleSicilia