Home Politica Piraino – Cartellone estivo 2017, Cipriano: “Cambiano le amministrazioni, non il modus operandi”

Piraino – Cartellone estivo 2017, Cipriano: “Cambiano le amministrazioni, non il modus operandi”

5,223

Salvatore Ciprianodi Lorenzo Scaffidi C. – Con una nota stampa inviata a tutte le redazioni giornalistiche, il Comune di Piraino stamane, 5 agosto, ha presentato il il cartellone estivo per il mese di agosto. Con un comunicato “leggermente” autocelebrativo l’assessore con delega allo spettacolo, Venuto, ed il Sindaco Ruggeri si dichiarano: “Molto soddisfatti per il lavoro svolto e dichiarano tutto il loro apprezzamento per un risultato che va oltre le aspettative della vigilia”.

“È solo grazie alle Associazioni, alle Parrocchie, a gruppi spontanei a privati cittadini ed alla scuola civica di musica – afferma l’assessore Federico Venuto – che siamo riusciti a mettere insieme tutto questo. Un ringraziamento voglio farlo anche ai dipendenti del Comune e agli altri amministratori che hanno dato il loro fattivo contributo per programmare e organizzare questi eventi”.

Peccato però che i commenti su FB dei cittadini di Piraino per questo programma partorito senza il bilancio di previsione, non siano altrettanto benevoli. E’ il capogruppo della minoranza consiliare, Salvatore Cipriano, a sintetizzare, sul noto social network, le critiche mosse dai tanti residenti e turisti a questo cartellone estivo, definito, dai più, scarno ed esiguo: “Per quanto concerne iniziative e location non ho quasi mai commentato i cartelloni estivi in passato, non lo farò neanche stavolta. Faccio solo una piccola considerazione: questo cartellone mi da un senso di continuità con il recente passato, sia per le iniziative presenti, sia per il modo di finanziarle ossia posticipare ad atti successivi la ‘compartecipazione’ (leggasi pagamento) del comune per le stesse. Tale modus operandi é stato fortemente criticato o meglio ritenuto illegittimo, negli anni scorsi, dall’opposizione ‘storica’ guidata da Maurizio Ruggeri e Pino Campisi, con l’avallo del gruppo “semplicemente Piraino” di cui ero capogruppo.

Tralasciando il discorso sulla legittimità o meno di erogare contributi, compartecipazioni ecc ad associazioni, comitati e via discorrendo, questo sistema non consente, nell’immediatezza, di quantificare e/o avere conoscenza della spesa che dovrà sostenere il comune. Non lo consente ai consiglieri di minoranza ovviamente ..e ai cittadini che è la cosa più importante. La spesa effettiva del cartellone – come pure di altre manifestazioni – si paleserá solo in fase di approvazione del bilancio preventivo che, da anni, viene discusso solo a fine anno..e magari li, poi, escono fuori sorprese inaspettata! Ricordo nel 2014 l’amministrazione Maniaci/Princiotta/Condipodaro/Ceraolo, dopo la ‘cacciata’ di Nino Dovico, sbandieró ai 4 venti, tutta l’estate, di aver fatto un cartellone (penoso!!) in economia, ma all’atto di discutere in bilancio si scoprì che avevano speso circa 50 mila euro in più rispetto all’anno precedente! Detto questo, ricordo che un anno (forse 2013) molti amici di Piraino centro mi ‘rimproverarono’ fortemente, anche su facebook, lamentando poche iniziative..stavolta siamo molto lontani anche da ‘poche'”.

Dunque a Piraino, dopo quasi i due mesi passati dalle scorse elezioni amministrative, i problemi e le polemiche, tali o presunte, non sembrano mancare… Se ne sono accorti bene quei “temerari” che giovedì 3 agosto hanno avuto il coraggio di seguire la “presunta” diretta streaming del consiglio comunale, dove tra vuoti audio e video, si palesava in modo evidente lo scontro politico tra i due gruppi consiliari.

Piraino – Cartellone estivo 2017, Cipriano: “Cambiano le amministrazioni, non il modus operandi” ultima modifica: 2017-08-05T18:19:00+02:00 da CanaleSicilia