Home Attualità Piraino – Amministrare un Comune, a volte, è anche emozione

Piraino РAmministrare un Comune, a volte, ̬ anche emozione

1,739

Erasmus PlusAmministrare un Comune, a volte, può comportare momenti di emozione… come quella di ricevere una “lettera aperta” da chi, con la valigia ‘sempre’ pronta per ‘imbarcarsi’ in una nuova esperienza di formazione in Spagna, sente la necessità di condividere le sue sensazioni.

Chi ci scrive è la Prof.ssa Maria Vito:

“Il “viaggio verso il nulla” come viaggio verso il TUTTO.

Fra i vari progetti che il Comune di Piraino ha portato avanti, oggi posso annoverarne uno che mi sta particolarmente a cuore.

Oltre alle attenzioni volte a tutti i cittadini in modo indistinto, credo che ci siano delle categorie (derivanti solo ed esclusivamente dalla fascia di età di appartenenza) che meritino di essere tenute in considerazione in modo particolare in quanto si discostano dall'”ordinaria amministrazione”.

I bambini vanno seguiti in modo “speciale” perché hanno molti “bisogni” che tendiamo a sottovalutare: i bambini DEVONO giocare, devono socializzare, devono partecipare ad attività formative di vario genere così che possano, fin da piccoli, comprendere quali siano le loro propensioni (… e non quelle dei genitori). Tutto questo è naturale che venga fatto ma la differenza sta nel “dove e come”. Se siamo capaci di creare un ambiente sano e riusciamo a seguirli, tutte queste attività faranno dei bambini di oggi i giovani educati e preparati di domani.

Altro “capitolo” molto importante di questo “grande libro dal titolo PIRAINO” è rappresentato dagli anziani. Quelle splendide persone che qualche anno addietro rappresentavano i pilastri del nostro paese e che oggi non hanno più le forze di un tempo…

Vogliamo per questo abbandonarli?

Ma fra questi due “sommi capi” è doveroso inserire i GIOVANI.

A Piraino si è deciso ‘arbitrariamente’ che fino ai 36 anni si rientra ancora a pieno titolo sotto questa categoria!

I giovani sono lo sviluppo della trama, se di libro volessimo continuare a parlare. Forse è inutile aprire parentesi interminabili sui giovani… inutile dire che non è vero che non hanno voglia di lavorare anche perché abbiamo testimonianze reali di gente che percorre fino a 3000 km a settimana pur di poter fare il lavoro che hanno sempre sognato… e non è vero neanche che i giovani non si accontentino. E poi, scusate. Vi pare che a 20 o a 30 anni ci si debba accontentare??? A quest’età bisogna sognare e LOTTARE per realizzare i propri sogni. Bisogna cercare di superarsi sempre. Se Einstein si fosse arreso ai primi cattivi voti a scuola oggi il mondo della scienza sarebbe più povero. (Tanto per fare solo un esempio).

Se a 20 anni non si “rincorrono” le proprie ambizioni, quando mai lo si potrà più fare?
(…)
La dichiarazione universale dei diritti dell’uomo, all’articolo 14, afferma: “Il riconoscimento della dignità intrinseca e dei diritti uguali e inalienabili di tutti i membri della famiglia umana è il fondamento della libertà, della giustizia e della pace nel mondo”, e come Kofi Annan, ex segretario generale delle Nazioni Unite, dichiara: “sappiamo quali sono i problemi, e sappiamo tutti ciò che abbiamo promesso di realizzare. Ciò che è necessario ora non è più fare delle dichiarazioni, ma agire per mantenere le promesse già fatte”. ”
(…)

Prof.ssa Maria Vito

 

A seguito avviso pubblico emanato dal Comune di Piraino nello scorso mese di agosto, la Prof.ssa Maria Vito e la Dott.ssa Susan Barbera sono state selezionate dalla euro-progettista Ylenia Olivo che, con la sua preziosa collaborazione e dell’Ass.Sikanie, ha contribuito a far entrare il Comune di Piraino, con i suoi giovani, nel circuito delle attività formative europee del programma Erasmus plus.

Il progetto, che la Prof.ssa Vito richiama nel titolo della sua lettera “In viaggio verso il nulla”, è un corso di formazione che si svolgerà dal 27 novembre al 2 dicembre 2016 a Madrid. Esso coinvolgerà 15 organizzazioni provenienti da diversi paesi, con un totale di 30 animatori giovanili, 3 formatori (professionisti che lavorano direttamente con i giovani, specializzati nel campo sociale), e facilitatori.

Unico partner italiano il Comune di Piraino.

Si tratta di un progetto, la cui denominazione originale è “TRAVELLING TO NOWHERE”, che si occuperà di: integrazione, sensibilizzazione, emarginazione, diritti umani, rifugiati e immigrati…..

Il suo scopo è quello di ridurre l’enorme divario tra l’ideale dei diritti umani universali e la realtà nella quale si riscontrano spesso violazioni dei suddetti principi.

La metodologia sarà basata sull’apprendimento sociale di integrazione attraverso contenuti teorici ed esercitazioni pratiche; valutazioni, dibattiti di gruppo e discussioni, presentazioni video circa la consapevolezza e la progettazione del programma. L’apprendimento sarà focalizzato su esperienze personali, riflessioni e lavoro di gruppo. Le competenze acquisite rappresenteranno le basi per la loro importante “ripercussione” a livello locale, regionale, nazionale, ed europeo….
Si parte per Madrid, dunque, e speriamo sia il primo viaggio di una lunga serie di attività formative.

Alle parole della Prof.ssa Vito, dichiarate “senza alcun tipo di filtro” e “dettate da quello che porta dentro”…nulla si può aggiungere. Solo evidenziare l’entusiasmo dei nostri giovani, Loro che sono lo sviluppo della trama di “questo grande libro dal titolo Piraino”, e carpire l’insegnamento che bisogna sognare e LOTTARE per realizzare i propri sogni. Bisogna cercare di superarsi sempre.

…Grazie Prof.

Amministrazione comunale di Piraino

Piraino РAmministrare un Comune, a volte, ̬ anche emozione ultima modifica: 2016-11-22T22:56:17+01:00 da CanaleSicilia