Home Politica Pietro Alongi – Atto ispettivo su cessione collegamenti con le isole minori

Pietro Alongi – Atto ispettivo su cessione collegamenti con le isole minori

1,775

Pietro Alongi“In ogni caso, salvaguardare le casse regionali, il servizio per i cittadini e i posti di lavoro”

“Il passaggio del ramo d’azienda di Siremar da Compagnia delle Isole al gruppo Sns Ustica Lines & Caronte sembra imminente, almeno secondo le dichiarazioni dell’amministratore delegato di quest’ultima, l’armatore Ettore Morace” lo rende noto, presentando anche un atto ispettivo all’Ars, il deputato Ncd Pietro Alongi, il quale chiede lumi al presidente e ai quattro assessori a vario titolo interessati alle attività di traghettamento verso le isole minori: attività produttive, mobilità, sport e spettacolo ed economia.

In particolare, Alongi, il quale ricorda come oltre all’opposizione all’operazione della Davimar (proprietaria del 21% delle quote) sul caso c’è già stato l’annullamento del Tar del Lazio e del Consiglio di Stato i quali avevano ritenuto la fidejussione della Regione illegittima, come una sorta di aiuto di Stato, si preoccupa della sorte dei 500 lavoratori e del servizio stesso.

Nella sua interrogazione, il vicepresidente della IV commissione legislativa all’Ars chiede, innanzitutto che “alla luce delle decisioni dei due alti organi dello Stato, si indica nuova e trasparente gara che salvaguardi gli interessi della Regione siciliana in quanto istituzione e dell’Isola in generale; se la stessa Regione abbia partecipato all’ultima assemblea degli azionisti, se ha disposto un piano di rientro del capitale in caso di vendita, quali effetti ci sarebbero per l’occupazione, se sarebbero previsti miglioramenti nel servizio”.

Infine, Pietro Alongi, chiede un incontro congiunto con tutti gli assessori in indirizzo, i sindaci delle isole e i rappresentanti delle organizzazioni sindacali interessate in audizione presso la IV commissione.

Pietro Alongi – Atto ispettivo su cessione collegamenti con le isole minori ultima modifica: 2016-03-31T20:08:16+02:00 da CanaleSicilia