Home Politica Patti – Sarà sistemata la parte di muro di cinta del cimitero crollato nei mesi scorsi

Patti – Sarà sistemata la parte di muro di cinta del cimitero crollato nei mesi scorsi

1,387

Muro Cimitero Pattidi Gabriele Villa – La Giunta municipale, infatti, ha assegnato le risorse per un intervento che, in questa fase, sarà solo parziale. Complessivamente sono stati stanziati 8mila euro. “Ribadisco – ha detto il sindaco Mauro Aquino – che non ci sono rischi di crollo. I lavori che saranno eseguiti serviranno solo a risolvere un problema estetico.

Contestualmente sarà eseguito un lavoro all’interno del cimitero del centro per la demolizione e ricostruzione di un altro muro dove, invece, è stato riscontrato un minimo cedimento”.

Nelle scorse settimane, nel corso delle question time del civico consesso, era stato il consigliere Filippo Tripoli a chiedere al sindaco chiarimenti sulla situazione del muro di cinta ipotizzando la possibilità di ulteriori cedimenti rispetto a quelli già registratisi in passato. Eventualità questa esclusa dal primo cittadino anche su una ulteriore porzione del muro di cinta nella parte più ad ovest del camposanto.

“Sono state eseguite le dovute verifiche – ha detto Aquino – e non sono state riscontrate criticità. Si sta però lavorando per eseguire nel prossimo futuro un lavoro di sistemazione dell’intero muro di cinta del cimitero con il solo scopo di rendere esteticamente più sistemata l’intera area”.

I primi problemi al muro di recinsione del cimitero del centro si sono registrati nell’ottobre 2016 quando, a causa della pioggia, è ceduta una piccola porzione nella parte bassa a ridosso del bivio per Montagnareale. Il fenomeno si è ripetuto nel luglio scorso. Da allora la situazione è stata monitorata e tenuta sotto controllo. “Per quanto riguarda la parte già franata – aveva spiegato il sindaco in un recente consiglio comunale – abbiamo registrato la prosecuzione del fenomeno di spinta delle acque di ruscellamento che hanno determinato, già lo scorso anno un primo problema, e, nel mese di luglio, in occasione della bomba d’acqua, il distacco di altri mattoni del muro di recinzione. L’ufficio tecnico – aveva detto il primo cittadino – ha previsto un sistema migliore sistema di drenaggio.

La problematica è che sono state individuate delle acque sotterranee che, a per la conformità del terreno vengono convogliate in quel punto. Le spinte particolarmente forti dell’acqua determinano questo fenomeno”.

Patti – Sarà sistemata la parte di muro di cinta del cimitero crollato nei mesi scorsi ultima modifica: 2017-10-20T17:09:01+02:00 da CanaleSicilia