Home Politica Patti Riscossione Sicilia – Richiesta l’apertura dello sportello per più giorni la settimana

Patti Riscossione Sicilia – Richiesta l’apertura dello sportello per più giorni la settimana

1,032

Riscossione SiciliaI consiglieri comunali di Patti Luca Musmeci, Placido Salvo e Melina Virzì hanno scritto ai vertici provinciali di Riscossione Sicilia spa per chiedere l’apertura per più giorni la settimana dello sportello in città.

di Gabriele Villa – Da quando ha chiuso la sede di Patti di Riscossione Sicilia Spa è stata prevista l’apertura di uno sportello un solo giorno la settimana presso i locali comunali di Piazza Mario Sciacca. Nel corso del 2017, soprattutto in coincidenza di scadenze, gli uffici sono stati letteralmente sommersi di utenti che hanno dovuto affrontare lunghe attese per poter chiedere chiarimenti, informazioni o verificare la propria posizione.

“In alcune occasioni – hanno evidenziato i tre consiglieri – l’utenza, in attesa dinanzi allo sportello, è stata costretta a ritornare la settimana successiva”. Questa situazione di disagio si è verificata soprattutto in occasione della finestra temporale relativa alla cosiddetta rottamazione. Musmeci, Salvo e Virzì, quindi, chiedono una maggiore attenzione e l’apertura di più giorni per evitare ulteriori disagi agli utenti nel prossimo futuro.

“Con la legge di bilancio 2018 – si legge nella missiva – è stata prevista la possibilità per i contribuenti di poter usufruire di una nuova rottamazione delle cartelle di pagamento, con domanda da presentare entro il 15 maggio. Al fine di evitare disagi e lunghe file per i cittadini ed i professionisti che vorranno usufruire dello strumento deflattivo – hanno scritto i tre esponenti della maggioranza – si chiede che Riscossione Sicilia spa disponfa l’apertura dello sportello di Patti più giorni la settimana per tutto il periodo interessato dalle procedure relative alla cosiddetta rottamazione bis”.

Patti Riscossione Sicilia – Richiesta l’apertura dello sportello per più giorni la settimana ultima modifica: 2018-01-26T18:36:42+01:00 da CanaleSicilia