Home Attualità Patti – Presentata richiesta di finanziamento per il progetto “iTi.n.da.ri”

Patti – Presentata richiesta di finanziamento per il progetto “iTi.n.da.ri”

655

Itinerari Naturalistici da RiscoprireIl Comune di Patti ha fatto proprio il progetto “iTi.n.da.ri” – Itinerari Naturalistici da Riscoprire, predisposto dall’Associazione I.D.E.A., riguardante la realizzazione di un’offerta turistico – culturale dedicata allo sviluppo e alla promozione del patrimonio naturalistico dell’area ricadente nel territorio di Tindari e dei comuni limitrofi.

E nei giorni scorsi il Comune, in qualità di ente Capofila, ha presentato richiesta di finanziamento del progetto all’Assessorato Regionale del Turismo, Sport e Spettacolo.

L’obiettivo generale è il posizionamento del territorio di Tindari sul mercato turistico legato alla motivazione di viaggio “natura” e/o “religioso”, nella specifica eccezione di “natura e turismo attivo”, attraverso azioni mirate di specializzazione e diversificazione territoriale.

I partner pubblici e privati del progetto si propongono di:

  • incrementare il flusso dei visitatori nazionali e internazionali per motivazioni di viaggio legate alla “natura” e sostenere la destagionalizzazione;
  • Sviluppare l’offerta turistica locale in una logica di prodotto specializzato, salvaguardando e valorizzando il patrimonio di rarità e unicità dell’ambiente e del paesaggio locale;
  • Creare e/o ampliare il sistema di rete dell’offerta turistica specializzata su fabbisogni ed esigenze espresse dal segmento e dai target di riferimento;
  • Concepire e realizzare proposte turistiche mirare e concretamente spendibili sul mercato.

L’ambito territoriale di riferimento del progetto “iTi.n.da.ri”, dall’estensione complessiva di 158,03 km, comprende i Comuni di Patti, Gioiosa Marea, Montagnareale, Librizzi e San Piero Patti, i quali per la loro orografia e i bacini idrici in essi presenti sono tutti rivolti verso l’Arcipelago delle isole Eolie, patrimonio dell’Unesco.

La rete complessiva dei sentieri naturalistici previsti a Patti, si sviluppa per un totale di circa 8,7 km, così di seguito dettagliata:

1° itinerario: strada comunale Via del Sole, che si snoda su due diversi itinerari, il primo, circa 1,8 km completamente pianeggianti, verso e attorno ai Laghetti di Marinello, il secondo, di circa 2,0 km, attraverso la strada comunale Tindari-Coda di Volpe, che s’inerpica fino al colle di Tindari passando dal livello del mare a una quota di circa 200 metri, proprio ai piedi del Santuario della Madonna Nera.

2° itinerario: strada comunale Rocca Femmina, di circa 1,3 km di lunghezza, si snoda tra continui saliscendi lungo tutto il promontorio di Tindari fino a giungere alla grotta di Donna Villa.

3° itinerario: strada comunale Patti-Sorrentini-Gioiosa Guardia, lungo circa 3,6 km, che dalla frazione collinare di Sorrentini, (400 metri circa sul livello del mare), giunge fino alle rovine dell’antica Gioiosa Guardia (860 metri sul livello del mare), in territorio di Gioiosa Marea.

Tutti i sentieri sono in discrete condizioni e presentano, ad eccezione del 2° itinerario piuttosto impegnativo, un livello di difficoltà di percorrenza medio-basso.

Patti – Presentata richiesta di finanziamento per il progetto “iTi.n.da.ri” ultima modifica: 2014-06-10T16:36:50+02:00 da CanaleSicilia