Home Attualità Patti – “L’arte salva l’arte”: sabato 25 gennaio happening alla Villa Romana

Patti – “L’arte salva l’arte”: sabato 25 gennaio happening alla Villa Romana

380

Patti - Happening alla Villa RomanaSabato mattina, 25 gennaio, si terrà a Patti un happening per far conoscere  le condizioni disastrate della Villa Romana e sensibilizzare tanti sull’importanza di un bene che è del “territorio”.

Scuole, artisti, musica e danza per far “SCOPRIRE” un importante monumento abbandonato all’incuria, da chi ha la colpa di essere ignorante.

Ed intanto le notizia che giungono da sopralluoghi all’interno della Villa non depongono bene per i mosaici che lì vengono conservati.

Gli artisti danno voce al monumento muto con canti, musiche e danze.

Questo vuol generare l’happening che Anna Ricciardi sta curando in perfetta sintonia con Mauro Aquino il sindaco di Patti, e che coinvolge quella Patti ed un intero territorio che si nutrono di cultura e arte, che sanno l’importanza che riveste questa testimonianza di antichi vestigia, non solo per i libri di storia, ma per l’economia di un comprensorio.

Così sabato mattina, già dalle ore 11,00, si darà vita ad una serie di performance artistiche, nell’area della Villa Romana, per dire che “l’arte salva l’arte”.

Nicola Oteri, Fabio Sodano,Michele Catania, Salvo Nigro, Peppe Arena, Patrizia Bellitti, Pucci Romeo, Antonio Silvia, Renato Campese, Claudio Di Blasi sono tra i primi artisti che hanno accolto l’appello di Anna Ricciardi, ma già altri stanno offrendo disponibilità ed attenzione, come le scuole pattesi, con alunni, docenti e dirigenti, le associazioni culturali del luogo, la Sak be di Brolo, Fulvia Toscano con la sua “Naxoslegge”, i movimenti giovanili ed universitari di Messina.

“Un lungo elenco – dice Anna , consapevole dell’importanza della manifestazione – che servirà ad amplificare l’urlo di dolore, l’allarme dei tanti che vedono naufragare, è il caso di dirlo, nell’incuria, nel menefreghismo, nel pressapochismo una delle più importanti testimonianze dell’epopea romana in Sicilia”.

Ci saranno anche interventi liberi – evidenzia la Ricciardo, che domani inaugura la “sua” stagione teatrale al Beniamio Joppolo di Patti – quelli che vedranno protagonisti cittadini, storici, e quanti credono nell’arte.

Ci saranno le testimonianza di chi in questi anni ha denunciato, lo scempio.

Sarà un momento di riflessione, senza far inutili processi, non è tempo, ma anche di pungolo alla “politica” che faccia presto e bene.

Ora bisogna solo lavorare per evitare che il degrado faccia danni irreparabili, più di quanto, vere ingiurie al luogo, ne sono stati fatti.

Ed intanto, proprio ieri, si è svolto  il sopralluogo nell’area archeologia della Villa Romana di Patti dello strutturista della Sovrintendenza ai Beni Culturali di Messina, l’ng. Salvatore Stopo.

Un incontro, presente il sindaco di Patti, per visionare i danni ai mosaici provocati dall’acqua che fuoriesce dal sottosuolo e dalle infiltrazioni dalla copertura.

Mauro Aquino, il sindaco pattese, era stato proprio lui a chiedere al Sovrintendente Rocco Scimone la presenza di un tecnico all’interno della Villa Romana per accertarsi della reale situazione e per valutare gli interventi più idonei da eseguire.

Patti – “L’arte salva l’arte”: sabato 25 gennaio happening alla Villa Romana ultima modifica: 2014-01-22T14:52:59+01:00 da CanaleSicilia