Home Attualità Palermo protagonista della giornata nazionale dell’emicrania, una patologia molto diffusa ma poco diagnosticata

Palermo protagonista della giornata nazionale dell’emicrania, una patologia molto diffusa ma poco diagnosticata

984

Palermo protagonista della giornata nazionale dell'emicrania, una patologia molto diffuca ma poco diagnosticataPalermo protagosnista della giornata nazionale dell’emicrania. All’ortobotanico medici, esperti e giornalisti per fare il punto su una patologia molo diffusa ma poco diagnosticata.

Palermo 14 Maggio 2013 – Anche Palermo si prepara alla “giornata nazionale del mal di testa”. La Società Italiana per lo Studio delle Cefalee (SISC), società scientifica nazionale multidisciplinare fondata nel 1976, si fa promotrice di una iniziativa rivolta alla popolazione, con l’evento “Emicrania un dolore al femminile” giunta quest’anno alla V edizione che si terrà sabato 18 maggio 2013 a partire dalle ore 9.00 alla sala Lanza dell’Orto Botanico di Palermo.

L’evento si pone come momento di sensibilizzazione e di educazione al problema “mal di testa” quale sintomo di cefalea primaria o di cefalea secondaria ad altra patologia o espressione di disagio psicologico. Con la Giornata Nazionale del Mal di Testa la SISC si propone di incontrare coloro che non abbiano avuto o cercato risposte esaurienti al loro mal di testa per affrontare in maniera più adeguata la propria patologia e migliorare la propria qualità di vita, laddove la cefalea rappresenta elemento di sofferenza individuale, di disagio familiare, lavorativo e sociale.

La “Giornata” organizzata dalla ZeroTre di Michele Ferraro ed Ivo Turco, in collaborazione con la Janseen, intende diffondere la conoscenza sulle cefalee e sui possibili percorsi assistenziali che prevedono il ruolo di diverse figure professionali tra cui il medico di medicina generale, il farmacista, lo specialista del territorio fino ad arrivare agli operatori dei Centri Cefalee, per favorire una più razionale ed agevole utilizzazione delle risorse sanitarie disponibili. Il programma della giornata prevede numerose iniziative tra cui la partecipazione di esperti del settore al confronto con i cittadini, la pubblicazione di articoli divulgativi su quotidiani e riviste, l’attivazione di specifiche chat nei social network, l’organizzazione di incontri con i pazienti e la realizzazione di un information points. Tra gli ospiti oltre illustri medici tra i quali il responsabile scientifico prof. Filippo Brighina (neurologo) anche la giornalista Mimma Calabrò. “L’importanza dell’iniziativa – sottolinea il neurologo Brighina – è rivolgere l’informazione sulle cefalee, una delle patologie che rimane ancora sconosciuta perché oltre il 50% dei pazienti non sono diagnosticati e di conseguenza non si curano. L’evento è importante – aggiunge Brighina- perché consente di diffondere conoscenze sulla emicrania e sensibilizzare le strutture preposte sul territorio al riconoscimento della patologia”.

Palermo protagonista della giornata nazionale dell’emicrania, una patologia molto diffusa ma poco diagnosticata ultima modifica: 2013-05-14T18:56:40+02:00 da CanaleSicilia