Home Cronaca Operazione “First Aid” sequestrati 3.200.000 € per “sproporzione”

Operazione “First Aid” sequestrati 3.200.000 € per “sproporzione”

352

EuroProsegue l’operazione “First Aid”, i finanzieri della Compagnia di Taormina, in esecuzione delle ordinanza del G.I.P. del Tribunale di Messina, dott.ssa Maria T. Arena, hanno sinora eseguito sequestri per un valore di quasi 3.200.000 €.

Parte dell’importo è stato sottoposto a sequestro per essere successivamente confiscato “per sproporzione”. Questa è una misura cautelare applicabile in presenza di circoscritte fattispecie di reato, che consente di sequestrare beni ed utilità dei quali non è possibile giustificare la provenienza e che risultano essere sproporzionati rispetto al quanto dichiarato ai fini delle imposte sul reddito o alla propria attività economica.

Nel corso delle indagini, i militari avevano notato sensibili discrasie tra le fonti reddituali dichiarate da alcuni degli indagati ed i notevoli investimenti patrimoniali e finanziari effettuati; al fine di fare luce su tali anomalie, venivano minuziosamente esaminate le posizioni reddituali dei principali indagati e dei loro nuclei familiari.

I successivi accertamenti, disposti dal Sost. Proc., dott.ssa Liliana Todaro, permettevano di appurare l’esistenza di una chiara ed indiscutibile“sproporzione” tra quanto dichiarato al fisco – che, per uno dei nuclei familiari, risultava, pertutte le annualità esaminate, sensibilmente al di sotto della soglia di spesa familiare media annua elaborata dall’ISTAT – e le ricchezze possedute/acquisite.

Tali approfondimenti, oltre a supportare le premesse investigative, consentivano di far luce su diverse modalitĂ  di reimpiego dei proventi delle attivitĂ  delittuose nei circuiti legali.

Tra i beni di cui gli indagati avevano la titolaritĂ  si segnalano, a titolo esemplificativo, investimenti per centinaia di migliaia di euro in strumenti finanziari e immobili siti in rinomate localitĂ  di vacanza.

Sulla scorta di tali premesse, accogliendo le richieste avanzate dalla Procura, il G.I.P. del Tribunale di Messina, disponeva il sequestro preventivo dei beni riconducibili a taluni dei consociati nonché il sequestro preventivo finalizzato alla successiva confisca “per sproporzione” in relazione alle ipotesi di riciclaggio.

Nel quadro appena delineato, di assoluto rilievo sono risultati gli investimenti finanziari e patrimoniali di uno degli indagati e del relativo nucleo familiare che, da soli, superano i 2 milioni di euro.

Operazione “First Aid” sequestrati 3.200.000 € per “sproporzione” ultima modifica: 2014-07-11T09:34:08+02:00 da CanaleSicilia