Home Attualità Officine Lucore – Richiesto il riconoscimento per i figli diciottenni degli immigrati gioiosani dello status di cittadino italiano

Officine Lucore – Richiesto il riconoscimento per i figli diciottenni degli immigrati gioiosani dello status di cittadino italiano

575

Officine Lucore - idee in movimentoAl Sindaco del Comune di Gioiosa Marea
presso l’Ufficio dello Stato Civile

All’ Assessorato alle Politiche della famiglia
del Comune di Gioiosa Marea

All’ Assessorato alle Politiche Sociali
del Comune di Gioiosa Marea

 

Attivazione della procedura per il riconoscimento dello status di cittadino italiano per i figli diciottenni di immigrati. Legge n. 91 del 1992. Art . 4 comma 2.

Premesso che:

sono circa un milione, ad oggi, i ragazzi nati in Italia da famiglie immigrate;

ad essi, l’art. 4 comma 2 della legge n. 91 del 1992 garantisce l’acquisizione del “beneficio” della cittadinanza italiana con una procedura accelerata; difatti al compimento del diciottesimo compleanno, per 12 mesi, questi “nuovi italiani” hanno diritto al passaporto italiano semplicemente provando la loro residenza anagrafica in Italia fin dalla nascita:

in particolare, – in base all’art. 4 comma 2 della legge n. 91 del 1992 – lo straniero nato in Italia, che vi abbia risieduto legalmente senza interruzioni fino al raggiungimento della maggiore età, diviene cittadino se dichiara di voler acquistare la cittadinanza italiana entro un anno dalla suddetta data;

tale status può essere provato attraverso la produzione di semplici certificati amministrativi, scolastici, medici, vaccinazioni;

tale procedura si concretizza e si materializza successivamente attraverso ;

  1. un appuntamento presso l’Ufficio anagrafe comunale;
  2. una verifica che in genere dura appena qualche settimana e ;
  3. il giuramento sulla Costituzione.

Pertanto tutto ciò premesso, il Comune di Gioiosa Marea

Voglia

dopo un apposito esame e censimento degli eventuali aventi diritto neo-diciottenni residenti nel Comune di Gioiosa Marea, valutare l’ipotesi di attivare ed utilizzare tale tipo di procedura e normativa al fine di concedere la nazionalità italiana agli aventi diritto figli diciottenni di immigrati attraverso la spedizione di un’apposita missiva * presso l’abitazione dei neodiciottenni figli di stranieri immigrati al fine di far presente loro che possono avvalersi della procedura e normativa in questione.

E’ auspicabile inoltre che tale procedura venga effettuata ogni anno come prassi abituale del Comune di Gioiosa Marea.

Porgiamo i nostri più cordiali saluti.

Associazione Officine Lucore
Libere idee in movimento

 

*Nella città di Milano nel 2011 si è registrato un incremento del 39,1% dei neo-diciottenni, figli di immigrati, che hanno chiesto la cittadinanza e questo per merito della lettera che l’assessorato per le Politiche Sociali ha mandato loro per informarli che, se sono nati in Italia e vi risiedono ininterrottamente da 18 anni, possono chiedere e ottenere la cittadinanza italiana, semplicemente recandosi in Comune.

Nell’anno 2012 solo nella città di Milano hanno approfittato di questa occasione 458 giovani (267 maschi e 191 femmine) su 479 che ne avevano diritto. Nel 2010 sono stati 329 (su 482). È solo però dal 2011 che a Milano viene inviata la lettera e questo spiega l’incremento. Il problema è che molti ragazzi non sanno di questo loro diritto, che possono però esercitare fino al 19esimo anno di età”. I Comuni in quell’anno di tempo possono concedere la cittadinanza, con una procedura snella e gratuita. Qualora i giovani aventi diritto non dovessero utilizzare l’art. 4 comma 2 della legge n. 91 del 1992 – ai fini dell’ottenimento della cittadinanza italiana – potranno solo seguire l’iter previsto per gli altri stranieri, attraverso Prefettura e Ministero dell’Interno, con tempi di attesa anche di 10 anni.

Officine Lucore – Richiesto il riconoscimento per i figli diciottenni degli immigrati gioiosani dello status di cittadino italiano ultima modifica: 2013-03-01T17:45:30+01:00 da CanaleSicilia