Home Attualità Non solo euro – In Sicilia si paga anche in Sicanex

Non solo euro – In Sicilia si paga anche in Sicanex

655

Mentre il governo è a caccia di evasori fiscali e in Sicilia c’è chi, tra le frange dei Forconi, rivendica una moneta popolare, in pochi sanno che una banconota isolana esiste già. Si chiama Sicanex, è telematica, agevola le aziende con scarsa liquidità e, sebbene sia locale, non ha ambizioni autonomiste.

Sicanex

È la banconota isolana: telematica e funzionante come unità di misura per lo scambio di beni tra imprese aderenti al circuito. Che così possono fare spese nonostante le difficoltà attuali. Uno strumento di finanza etica, già utilizzato all’estero e in Sardegna, rilanciato da un gruppo di trentenni siciliani.

Ispirata al Sardex, che a due anni dal lancio conta 420 aziende associate che, nel 2011, hanno generato oltre un milione di transazioni nell’isola, il Sicanex è un sistema che permette alle aziende di fare acquisti senza l’utilizzo di denaro.

Dietro questo progetto ci sono dieci trentenni siciliani, con la voglia di ripetere il successo di Sardex e contribuire alla crescita dell’economia della propria terra. «Sicanex è un circuito di credito commerciale nato per dare un supporto all’economia siciliana, creando un mercato complementare a quello in euro, offrendo nuove opportunità di crescita per le aziende della nostra regione», ci spiega il catanese Andrea Seminara che insieme a Carlo Russo è l’ideatore del progetto. La rete Sicanex è locale, possono aderire solo imprese e professionisti siciliani che decidono di iscriversi e di scambiarsi beni. «Per entrare a farne parte bisogna mettere a disposizione degli altri membri del circuito dei prodotti o dei servizi a cui viene assegnato un valore, in base al quale si riceve un budget in Sicanex da spendere per acquistare altri prodotti o servizi. Fondamentalmente nella rete ci si scambia dei beni, la moneta serve solo per avere un’unità di costo».

Fonte notizia ctzen.it

Non solo euro – In Sicilia si paga anche in Sicanex ultima modifica: 2014-06-28T08:16:30+02:00 da CanaleSicilia