Home Politica Nino Ricciardello: “Da non candidato a queste elezioni vi parlo di Ettore”

Nino Ricciardello: “Da non candidato a queste elezioni vi parlo di Ettore”

883

Ing. Nino RicciadelloHo fatto politica attiva per quasi vent’anni e nel 2012, a fine mandato, ho interrotto questa esperienza.

Nel mio ultimo comunicato pubblico da Consigliere Comunale alla vigilia delle ultime Amministrative fui facile ma, come spesso, inascoltato profeta. La condizione in cui versa il paese, allo stato non necessita alcuna ulteriore chiosa da parte mia.

Tuttavia voci ricorrenti in questi giorni mi obbligano, mio malgrado, ad intervenire per chiarire il mio impegno ed il mio ruolo nella campagna elettorale in corso al fine di porre fine a certo stucchevole chiacchiericcio.

Ho la fortuna di conoscere bene ETTORE Salpietro. La stima e l’ammirazione incondizionata che nutro per lui, il privilegio di potermi sentire suo Amico, la conoscenza diretta che ho delle sue qualità umane e professionali e delle sue potenzialità Politiche, proprio così, POLITICHE ma nell’accezione più alta e nobile del termine e, per contro, la personale ed ampia conoscenza di fatti, circostanze, protagonisti e comprimari della cronaca politica Brolese degli ultimi 25 anni, personalmente non mi hanno lasciato scelta. Mi hanno indotto naturalmente, come cittadino di questo paese, una volta concretizzatasi la SUA determinazione di spendersi per Brolo in prima persona a mettermi a sua disposizione come umile e semplice elettore ed al più come modesto “uomo di fatica”.

È stato naturale per la genuina personale convinzione, non me ne voglia nessuno, che se Brolo vuole una buona volta cambiare per davvero ed in meglio – a fatti e non a chiacchiere – in questo scenario non ha altra scelta che affidarsi ad ETTORE ed alla sua squadra.

È stato naturale per il personale convincimento che per chi ritiene che a Brolo sia giunta l’ora di dare un taglio netto al passato recente, sostenere oggi l’ing. Salpietro sia un dovere civico in quanto, come ha argomentato il Dott. Mario Giuliano, “ETTORE è una opportunità ma c’è per questa volta……”.

Questo e soltanto questo.

Ettore SalpietroSe ne facciano una ragione coloro i quali pensano di aprire delle defatiganti diatribe a detrimento di ETTORE. I soliti complottisti che pensano di poter aprire fuorvianti fronti polemici. Gli aspiranti impostori, coloro i quali si affannano a cercare “il pelo nell’ETTORE”, cerchino altre argomentazioni, possibilmente reali, concrete e sostenibili, ammesso che se ne possano trovare.

Il sottoscritto parteciperà alla competizione elettorale come semplice elettore al pari di tutti gli altri cittadini Brolesi aventi tale diritto. Nessuna candidatura al Consiglio Comunale, nessuna designazione presente o futura alla carica di assessore, nemmeno alla luce, certamente ancor più legittimante, di molto tra “quello che passa il convento” sugli altri fronti. Nessuna aspirazione al ruolo di consigliere personale né, tantomeno, alcuna possibilità che il sottoscritto o chiunque altro possa assurgere al ruolo di “consigliori”. Non con il Sindaco ETTORE, impossibile!

Nessuna personale candidatura, si badi bene, perchè per prima cosa dovrebbe essere il sottoscritto a volerlo e questo in atto è fuori discussione. C’è un tempo per tutto ed il peso di vent’anni in prima linea, interrotti da meno di due anni, allo stato è ancora gravoso più che mai.

Ettore SalpietroETTORE, partendo dalla consapevolezza che in politica attiva tutti siamo utili ma nessuno è indispensabile e più ancora che, chi più chi meno, tutti i principali odierni aspiranti amministratori hanno contribuito o avuto parte in ciò che è successo a Brolo negli ultimi 25 anni e che in politica locale non esistono “professionisti legittimati e predestinati” e/o “dilettanti usurpatori e improvvisati” ha deciso di mettere insieme una bella e qualificata squadra di facce nuove, pur rinunciando a veterani di significativa esperienza ed a voti “consolidati a pacchetti”. Una scelta coraggiosa, di rottura, chiara, cristallina, innovativa. Una scelta, in parole povere, “da ETTORE” che gli fa onore e che personalmente, oltre a rispettarla, condivido al cento per cento continuando per primo a differenza di quanto hanno fatto altri, a restare da parte.

Con ETTORE vince BROLO

Nino Ricciardello: “Da non candidato a queste elezioni vi parlo di Ettore” ultima modifica: 2014-04-25T13:28:47+02:00 da CanaleSicilia