Home Manifestazioni Montagnareale – “Salviamo le api” Volontariato Ambiente e Protezione Civile solo insieme si vince!

Montagnareale – “Salviamo le api” Volontariato Ambiente e Protezione Civile solo insieme si vince!

988

AnnaSidoti - MontagnarealeCon il Soggiorno Internazionale di Formazione Ambientale In Servizio Volontario Rocca Saracena – Montagnareale (Me) 25 Luglio – 03 Agosto 2013 dalla Sicilia un esempio di buone pratiche per unire insieme Volontariato, Salvaguardia Ambientale e Protezione Civile il tutto grazie all’impegno dell’ Amministrazione Comunale e del Sindaco ing. Anna Sidoti ed al Presidente del Ramarro Sicilia prof. Renato Carella.

Il Campo Internazionale è in svolgimento in Provincia di Messina, a qualche chilometro da Montagnareale, su una sorta di cocuzzolo svettante dalla corona di monti che accompagna per mano la costa tirrenica della Sicilia rendendola dolcissima ed unica, e ribadisce l’impegno della Associazione Ramarro Sicilia (con sedi in tutte le provincie siciliane) e del CEA Messina onlus nei confronti dell’ambiente e per collaborare e incontrare una comunità che, coltiva il piacere dell’accoglienza come quella di Montagnareale la cui Amministrazione Comunale ed il Sindaco Ing. Anna Sidoti (di recente rieletta per il secondo mandato) ha concesso l’utilizzo del Rifugio di Rocca Saracena con lo scopo di far rivivere una realtà importante dal punto di vista naturalistico ma in stato di abbandono anche a causa degli eventi incendiari degli ultimi anni. Le Attività dei Volontari sono la manutenzione funzionale nell’area del vecchio rifugio, il ripristino di sentieri, la Vigilanza antincendio itinerante e/o da postazione fissa, l’animazione ed integrazione socio-culturale e la fruizione del territorio.

Clicca sulla freccetta e buona visione

Servizio di Cristina Miragliotta – Riprese del 31 Luglio 2013

In occasione del Soggiorno Internazionale di Formazione Ambientale a Rocca Saracena sono previsti due momenti formativi con l’intervento di esperti nella Educazione Ambientale, lo Sviluppo Sostenibile, il Volontariato e la Protezione Civile.

Il 31 luglio 2013 ore 17:00 con “Salviamo le Api” presso la Sala Consiliare del Comune di Montagnareale Palazzo Rottino (Seminario realizzato con la collaborazione di Greenpeace, Comune di Montagnareale, Ramarro Sicilia, CEA Messina onlus, Slow Food Valdemone e Arpa Sicilia), le api stanno scomparendo. A partire dalla fine degli anni ’90, molti apicoltori (soprattutto in Europa e Nord America) hanno iniziato a segnalare un’anomala diminuzione nelle colonie di api. Il fenomeno ha riguardato principalmente i Paesi dell’Europa centrale e meridionale. Sia le api domestiche che quelle selvatiche rivestono un ruolo fondamentale per la produzione di cibo. Anche altri insetti, come bombi, farfalle e mosche, danno il loro contributo al processo naturale di impollinazione. Senza gli insetti impollinatori, molti esseri umani e animali avrebbero difficoltà a trovare il cibo di cui hanno bisogno per la loro alimentazione e sopravvivenza. Fino al 35% della produzione di cibo a livello globale dipende dal servizio di impollinazione naturale offerto da questi insetti. Delle 100 colture da cui dipende il 90% della produzione mondiale di cibo, 71 sono legate al lavoro di impollinazione delle api. Solo in Europa, ben 4000 diverse colture crescono grazie alle api. Se gli insetti impollinatori continueranno a diminuire come sta succedendo da anni, molti alimenti potrebbero non arrivare più sulle nostre tavole. Momento interessante e gustoso il finale con il Laboratorio del Gusto con Miele e Formaggi dei Presidi Slow Food in collaborazione con Emanumiele (Galati Mamertino) e Azienda Agricola Isgrò (Furnari) per ribadire il legame tra i territori, la salvaguardia ambientale che di sintetizza in Buono, Pulito e Giusto di Slowfood.

Importante momento formativo il 2 agosto 2013 alle ore 18:30 sempre presso la Sala Consiliare del Comune di Montagnareale e che l’Amministrazione Comunale ha voluto organizzare in forza anche del recente protocollo di intesa firmato a Librizzi (19 luiglio 2013) per il miglioramento della risposta del sistema di protezione civile in un ambito del comprensorio dei Nebrodi, attraverso la costituzione di un Coordinamento delle Associazioni di Volontariato e dei Gruppi Comunali di Protezione Civile.

I Comuni di Librizzi, Montagnareale, Montalbano Elicona, Raccuia, San Piero Patti, Sant’Angelo di Brolo ed il Dipartimento della Protezione Civile – Servizio di Messina, con questo impegno finalizzato al miglioramento della risposta del sistema di protezione civile (nell’ ambito del comprensorio dei Nebrodi), Civile hanno condiviso la necessità di creare un coordinamento di tutte le risorse disponibili sul territorio in termini di uomini, materiali e mezzi, al fine di migliorare le attività di prevenzione e fronteggiare nel migliore dei modi gli eventi calamitosi che interessano il comprensorio sottoscrivendo la proposta di costituzione di un coordinamento delle Associazioni di Volontariato e Gruppi Comunali di Protezione Civile esistenti sul territorio.

Francesco Cancellieri
CEA Messina onlus

Montagnareale – “Salviamo le api” Volontariato Ambiente e Protezione Civile solo insieme si vince! ultima modifica: 2013-08-01T12:46:27+02:00 da CanaleSicilia