Home Cronaca Messina – Le getta addosso liquido infiammabile, e appicca il fuoco con l’accendino

Messina – Le getta addosso liquido infiammabile, e appicca il fuoco con l’accendino

476

Polizia

Le dà fuoco. Una storia tormentata quella tra la vittima e il suo aggressore. Indagini lampo della Polizia di Stato permettono di individuare il responsabile.

Una storia difficile quella tra A. M., 25 anni, messinese e la giovane donna, sua ex fidanzata, 22 anni alla quale, ieri mattina, avrebbe dato fuoco procurandole ustioni per cui la stessa è al momento in prognosi riservata.

Nessuna denuncia presentata in passato però. L’immediato intervento dei poliziotti della Squadra Mobile di Messina ha permesso di chiarire le dinamiche di quanto accaduto e le responsabilità del M., ricercato attivamente sino a quando, lo stesso, ieri, sentitosi braccato dagli agenti, ha deciso, in serata, di presentarsi in Questura, accompagnato dal suo legale. Il venticinquenne ha scelto di non rispondere agli investigatori.

La ricostruzione dei fatti è stata possibile grazie al minuzioso lavoro svolto dalla Polizia di Stato, segnatamente, oltre che dalle Volanti intervenute sul luogo, dalla Sezione della Squadra Mobile specializzata nella trattazione dei reati in danno delle vittime vulnerabili: i poliziotti hanno proceduto infatti in tempi brevissimi, in stretto coordinamento con la Procura, all’escussione di diverse persone, parenti, medici e vicini di casa compresi, ed al sopralluogo nell’appartamento della vittima, effettuato dalla Polizia Scientifica, raccogliendo così numerosi elementi. Il venticinquenne, recatosi nell’appartamento dell’ex, l’avrebbe gettata a terra ed in pochi istanti l’avrebbe cosparsa di liquido infiammabile, verosimilmente benzina, dandole poi fuoco con un accendino e fuggendo subito dopo.

I vicini di casa cui la ragazza aveva chiesto aiuto, compresa la gravità dei fatti, richiedevano l’intervento dei sanitari del 118: la vittima, pur gravemente ustionata, sarebbe riuscita a scampare alla morte liberandosi dei vestiti in fiamme e chiedendo soccorso. In seguito, veniva trasferita presso l’Ospedale Universitario Policlinico di Messina a bordo di ambulanza.

L’autore della terribile aggressione è stato sottoposto a fermo per tentato omicidio pluriaggravato e trasferito presso la casa Circondariale di Gazzi su disposizione del Procuratore Aggiunto D.ssa Giovannella Scaminaci e del Sostituto Procuratore D.ssa Antonella Fradà della Procura della Repubblica di Messina, che coordinano le indagini, tuttora in corso, in attesa della udienza di convalida da parte del G.I.P.

Messina – Le getta addosso liquido infiammabile, e appicca il fuoco con l’accendino Ultima modifica: 2017-01-09T10:46:24+01:00 da CanaleSicilia