Home Cronaca Messina – Agli arresti domiciliari il secondo aggressore del poliziotto

Messina – Agli arresti domiciliari il secondo aggressore del poliziotto

859

Polizia di StatoArrestato il secondo responsabile, ha 20 anni ed è incensurato. Notificati oggi gli arresti domiciliari.

Sale a due il numero dei responsabili dell’aggressione al poliziotto di domenica mattina scorsa identificati ed arrestati.

Risale a poche ore fa infatti l’esecuzione della misura cautelare – emessa dal Gip presso il Tribunale di Messina, dott.ssa Maria Luisa Materia su richiesta del Sostituto Procuratore Annalisa Arena – a carico di Cutè Alessandro, messinese, vent’anni, incensurato.

Il ragazzo, per il quale il giudice ha disposto gli arresti domiciliari, è uno dei quattro individui che, lo scorso 9 novembre, ha aggredito verbalmente e fisicamente un agente dopo averne tamponato l’autovettura in via Manzoni.

L’aggressione è seguita ad un mancato incidente lungo il viale Giostra che il poliziotto ha evitato frenando bruscamente. I quattro, redarguiti dall’agente per l’alta velocità e per non avere rispettato la segnaletica semaforica, lo hanno raggiunto in via Manzoni e dato il via all’aggressione. Hanno inoltre sottratto al poliziotto il telefonino con il quale lo stesso, dopo essersi qualificato come appartenente alle Forze dell’Ordine, ha provato a chiamare la sala operativa.

Il ventenne arrestato stamani dovrà rispondere di rapina impropria e lesioni.

 

<< Leggi l’articolo precedente >>

Messina – Agli arresti domiciliari il secondo aggressore del poliziotto ultima modifica: 2014-11-14T11:52:24+01:00 da CanaleSicilia