Home Politica On. Mariella Gullo – Dismissione treni in Sicilia, incontro con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

On. Mariella Gullo – Dismissione treni in Sicilia, incontro con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

427

On. Maria Tindara GulloIn data odierna presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti il Sottosegretario di Stato On.le Umberto Del Basso De Caro ha incontrato l’On. Mariella Gullo e l’Avv. Giuseppe Santalco quale rappresentante dei capigruppo di Area PD del Comune di Messina.

Durante l’incontro, sollecitato dall’On Gullo, è stato chiesto l’autorevole intervento del Sottosegretario, anche nel Suo ruolo di rappresentante del PD, per interloquire con il Gruppo Ferrovie dello Stato relativamente al paventato progetto di dismissione che prevede la soppressione di 3 dei 5 treni a lunga percorrenza rimasti e di una nave ferroviaria per un esubero di circa 102 unità lavorative del comparto navigazione.

Il Sottosegretario si è impegnato a seguire personalmente l’evolversi del progetto del Gruppo FS e si è riservato di incontrare urgentemente l’Amministratore Delegato di Ferrovie dello Stato italiane Ing.Michele Mario Elia.

Al termine dell’incontro, l’On. Mariella Gullo si è detta soddisfatta per l’attenzione prestata alla problematica dal Sottosegretario di Stato e si è augurata una rapida risoluzione del problema.

Infatti, il miglioramento del settore trasporti dell’Isola rientra tra le priorità del mandato dell’On. Gullo nella consapevolezza che solo tali miglioramenti infrastrutturali possono fungere da spinta propulsiva efficace al rilancio economico e turistico della Sicilia.

Su questo argomento l’On. Gullo ha già presentato diverse interrogazioni, l’ultima di queste proprio nei giorni scorsi, al fine di sensibilizzare il governo sull’annosa questione dei trasporti nella regione.

 

Qui di seguito il testo dell’interrogazione

 

Interrogazione in Commissione

 

Al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti,

Per sapere – premesso che:

  • RFI ha annunciato, attraverso la presentazione alle segreterie nazionali delle Federazioni dei Trasporti, un piano di rimodulazione del sistema di trasporti nello Stretto di Messina che si sostanzierà nella dismissione di treni e navi in una delle aree con maggior transito di persone in Italia;
  • tale scelta penalizzerà pesantemente le comunicazioni da e verso l’Isola, limitando il transito di persone e cose, danneggiando fortemente il commercio ed il turismo;
  • soprattutto, si determinerà un vulnus alla continuità territoriale ed al diritto di servizi di attraversamento efficienti;
  • tali decisioni annunciate produrranno anche una riduzione di posti di lavoro. Pare che potrebbero eservi 102 esuberi solo nel settore navigazione, oltre alla perdita dei posti di lavoro di circa 70 precari che svolgono la loro attività per la flotta di Stato con contratti a tempo determinato;
  • inoltre, potrebbe determinarsi la perdita di altri 700 posti di lavoro tra il personale impegnato nelle attività di manovra, quello che si occupa della manutenzione e quello dell’indotto;
  • gli utenti siciliani sono da decenni penalizzati da un’offerta che è ben lontana dal raggiungere livelli accettabili di efficienza;
  • pare stia per essere sviluppato un progetto che dovrebbe prevedere, negli orari diurni, il trasbordo dei passeggeri con mezzi veloci;
  • purtroppo, per rendere funzionale e attuare tale sistema sono necessari investimenti per rendere funzionale il servizio, ad esempio tapis roulant, scale mobili e opere strutturali ed infrastrutturali;
    le Ferrovie dello Stato hanno comunicato la totale assenza di sovvenzioni statali per la continuità territoriale siciliana;
  • il rappresentante di Ferrovie dello Stato ha dichiarato che, al momento, non sono disponibili neanche i 30 milioni di Metromare, perché bloccati nell’iter burocratico;

Quali misure urgenti il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti intenda prendere per:

  • risolvere l’annoso problema dei collegamenti ferroviari tra la Sicilia ed il nord Italia;
  • evitare gravi disagi al trasporto merci e di persone nell’area dello Stretto;
  • sviluppare un piano efficace di investimenti che permetta l’effettiva continuità territoriale tra la Sicilia e l’Italia.

On. Maria Tindara Gullo

 

On. Mariella Gullo – Dismissione treni in Sicilia, incontro con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ultima modifica: 2015-02-11T14:58:18+01:00 da CanaleSicilia