Home Politica Mancuso – «Sfiducia al sindaco Accorinti? Niente tatticismi»

Mancuso – «Sfiducia al sindaco Accorinti? Niente tatticismi»

1,103

Bruno MancusoSi apra una fase costruttiva per la città di Messina

ROMA – “Basta giochi di tatticismo partitico, serve aprire una fase costruttiva per la città di Messina”. Lo afferma il Senatore Bruno Mancuso (Ap), nel dibattito sulla possibile sfiducia al Sindaco Renato Accorinti. “Resta il giudizio di inadeguatezza dell’attuale amministrazione – afferma Mancuso – poiché è impensabile governare solo con le buone intenzioni o le dichiarazioni di principio, senza fatti concreti verso le esigenze della comunità.

Sarebbe però opportuno – prosegue Mancuso – individuare un processo per una sorta di sfiducia costruttiva. Sappiamo benissimo che tale meccanismo non è previsto dalla normativa, basata sull’elezione diretta, ma – continua il Senatore – per evitare salti nel buio, come la reiterazione di lunghi commissariamenti, bisognerebbe cominciare a ragionare anche in termini positivi e costruttivi sul futuro della città”. Mancuso guarda a Messina come il capoluogo di un’area – città Metropolitana che deve liberarsi da logiche urbane ed autoreferenziali. “Messina – sottolinea Mancuso – deve sapersi integrare con il territorio provinciale che costituirà la stessa città metropolitana, e guardare anche all’area vasta dello Stretto. La nuova fase deve essere significata da un progetto di sviluppo condiviso con la città e con le sue realtà territoriali e sociali, a partire dall’Università, che dovrebbe essere più partecipe, senza indulgere però alla tentazione di attivare incomprensibili assi preferenziali con spezzoni del mondo politico, sentendosi invece pienamente coinvolta in quel grande sforzo comune di cui necessita Messina per uscire dal degrado economico, sociale, culturale e, perché no, morale, in cui si trova da parecchio tempo”.

Secondo Mancuso, però, le cause di quel degrado, “per onestà intellettuale”, non ricadono tutte sull’amministrazione Accorinti ma, risalgono nel tempo. “Il nuovo progetto – dichiara Mancuso – non va identificato in una sorta di possibile “salvatore della patria o taumaturgo”, bensì in una “squadra di governo” ai vari livelli amministrativi, costituita da soggetti che sappiano coniugare la rettitudine e l’onestà con la competenza e la capacità organizzativa, interlocutori credibili con i vari livelli di governo nazionale e regionale, e che abbiano una comune visione, oltre le emergenze.

E’ necessario – conclude Mancuso – che le migliori energie e le risorse vive della città, superando la fase della “delega”, diano la disponibilità ed il loro contributo, stimolando i partiti a presentare proposte credibili, a cominciare dalla qualificazione del personale politico, non per catturare voti, ma per aggregare consensi”.

Ufficio Stampa
Sen. Bruno Mancuso

Mancuso – «Sfiducia al sindaco Accorinti? Niente tatticismi» ultima modifica: 2016-03-12T20:07:49+01:00 da CanaleSicilia