Home Attualità Mafia, UCPI: Sul DDL compagna sgomento per la reazione di Grasso

Mafia, UCPI: Sul DDL compagna sgomento per la reazione di Grasso

583

Giustizia - TribunaliPenalisti: “Senso dello Stato merce sempre più rara”

In una nota diffusa ieri ci chiedevamo come fosse possibile, in una democrazia parlamentare, che un senatore fosse additato al pubblico ludibrio per il solo fatto di aver proposto una cosa, la tipizzazione del concorso esterno in associazione mafiosa, che non solo viene richiesta da diversi lustri da una parte dell’accademia e discussa in convegni giuridici da esperti della materia, ma è anche l’unica soluzione che permette di rispettare il principio costituzionale secondo il quale i reati devono essere espressamente previsti dalla legge e non creati dalla giurisprudenza. Ci stupivamo, ieri, che quel senatore non soltanto fosse stato lasciato solo a difendere il suo sacrosanto diritto ad avanzare proposte di legge, e in fondo la stessa autonomia del parlamento, ma addirittura costretto ad un rituale autodafé attraverso il ritiro della proposta, imposto dalle vestali della correttezza politica dell’antimafia. Oggi registriamo che il Presidente del Senato, lungi dal difendere quel sacrosanto diritto e quindi lo stesso ruolo dell’assise che presiede, si è felicitato del ritiro della proposta, addebitandolo a “vergogna”. Lo stupore di ieri, sia detto con franchezza, lascia il posto allo sgomento: se neppure la seconda carica dello Stato comprende l’enormità di un gesto simile, se invece di difendere la funzione legislativa attacca un senatore da uomo di parte, vuol dire che il senso dello Stato sta diventando merce rara.

O forse conferma solo quello che dicemmo qualche mese fa a proposito del fatto che passare dalla poltrona di Procuratore Nazionale Antimafia a quella di Presidente del Senato è un passo troppo lungo per farlo dall’oggi al domani; se non altro perché prima bisogna imparare ad apprezzare la funzione di chi le leggi le fa, liberamente, senza pressioni.

Unione delle camere penali italiane

Mafia, UCPI: Sul DDL compagna sgomento per la reazione di Grasso ultima modifica: 2013-05-24T08:27:36+02:00 da CanaleSicilia