Home Attualità Il lungomare di San Giorgio si “veste” della sua storia

Il lungomare di San Giorgio si “veste” della sua storia

2,959

Ancore Lungomare San GiorgioCollocate lungo la passeggiata del lungomare di San Giorgio alcune delle àncore antiche appartenute alle imbarcazioni della Tonnara.

di Maria Cristina Miragliotta – Trovano così dimora sul lungomare le ancore, simbolo della storia e della tradizione di San Giorgio. Una storia che parte nel lontano 27 giugno 1407, data in cui Re Martino concesse a Berengario Orioles, principe di San Piero Patti, il mare di San Giorgio per il calo della Tonnara.

Questi resti, così come quello che resta di Palazzo Cumbo, sono una testimonianza della millenaria cultura marinara che ha caratterizzato il piccolo borgo di San Giorgio, rendendolo uno dei centri marinari più famosi in tutta la provincia e fondamentale fonte di sostentamento per gli abitanti di San Giorgio fino al marzo 1963, anno in cui la tonnara cessò di funzionare.

“E’ solo l’inizio di un intervento per salvaguardare e valorizzare quei reperti, ancora oggi esistenti, delle antiche imbarcazioni che raccontano la nostra storia – afferma l’assessore Gabriele Buttò – e allo stesso tempo aumentare il livello di qualità dello spazio pubblico del paese. Così l’intervento continuerà, nei prossimi mesi, anche su tutto il lungomare Anna Rita Sidoti, con la ricollocazione delle àncore rimanenti che in questo momento si trovano adagiate sull’arenile nella zona del torrente”.

Ancore Lungomare San Giorgio

 

Il lungomare di San Giorgio si “veste” della sua storia ultima modifica: 2017-08-28T10:17:25+02:00 da CanaleSicilia