Home Manifestazioni Le reliquie di Santa Febronia Trofimena dopo 50 anni tornano a Patti

Le reliquie di Santa Febronia Trofimena dopo 50 anni tornano a Patti

2,671

Santa Febronia Patti

Si avvicina il momento tanto atteso dalle comunità di Minori e di Patti del ritorno, dopo cinquant’anni, nella sua città natale delle Reliquie di santa Febronia Trofimena. La tradizione vuole che, dopo il martirio subito per mano del padre, le spoglie mortali della vergine pattese siano giunte miracolosamente sui litorali della cittadina costiera, intorno al V/ VI secolo. Nell’838 le reliquie della Santa furono trafugate e portate a Benevento dal principe Sicardo, per essere, in parte, restituite l’anno successivo alla città di Minori.

Dopo il rientro, il corpo della Martire venne conservato nel luogo posto al di sotto dell’altare eretto nella sua cappella, ma col passare dei secoli se ne perse la memoria. Nella notte tra il 26 e 27 novembre 1793 alcuni devoti minoresi, scavando nel luogo indicato dalla tradizione, trovarono nuovamente le sacre reliquie.

In questo anno 2018, dunque, la comunità minorese celebra e rinnova la memoria del secondo ritrovamento delle reliquie, ricorrendone il 225° anniversario.

Per tale evento la comunità ecclesiale ha inteso vivere un anno speciale celebrativo, indetto con decreto dell’Arcivescovo di Amalfi – Cava de’ Tirreni, mons. Orazio Soricelli il 27 novembre 2017, per concludersi il 27 novembre 2018.

Le reliquie della Santa, conservate nella nostra Cripta, saranno esposte dal 10 giugno al 27 novembre 2018. In tale periodo, per volontà dell’Arcivescovo Mons. Soricelli, le Reliquie saranno portate in pellegrinaggio in tutte le parrocchie della Diocesi amalfitana, fino a Salerno nella Chiesa della Santissima Annunziata in Santa Trofimena, e, infine, dopo 50 anni, proprio nella città di Patti.

Comune di Patti La permanenza delle reliquie nella città interesserà il periodo 27 – 30 luglio, in occasione della annuale festa.

Nei giorni scorsi (23 e 24 aprile) una delegazione di Minori, guidata dal parroco Don Ennio Paolillo e dall’assessore del Comune di Minori, dott. Tommaso Manzi, hanno visitato la città di Patti, incontrando il Vescovo, mons. Guglielmo Giombanco, il parroco della Cattedrale, don Enzo Smriglio e il Sindaco di Patti, dott. Giuseppe Mauro Aquino. Durante i colloqui sono stati definiti i programmi della visita che avrà inizio il giorno 27 luglio alle ore 18,30 in Piazza Marconi con la solenne accoglienza delle Sacre Reliquie e la processione verso la Chiesa Cattedrale dedicata a San Bartolomeo.

I festeggiamenti continueranno nei giorni 28 e 29 luglio con le celebrazioni religiose in Cattedrale e la solenne Processione che attraverserà il centro storico della cittadina Pattese.

Il programma, che sarà definito nei dettagli nelle prossime settimane, sarà arricchito nel pomeriggio del 28 luglio inoltre dalla cerimonia di gemellaggio tra le due municipalità alla presenza dei sindaci di Minori, Andrea Reale, e di Patti, dott. Aquino.

La medesima cerimonia sarà poi replicata a Minori in occasione della festa del 4 e 5 novembre prossimo quando la delegazione pattese, con la presenza già confermata del Vescovo e del Sindaco di Patti, sarà in visita in Costa d’Amalfi.

Le reliquie di Santa Febronia Trofimena dopo 50 anni tornano a Patti ultima modifica: 2018-05-12T12:02:20+02:00 da CanaleSicilia