Home Politica L’amministrazione comunale di Patti punta sulla riqualificazione del centro storico

L’amministrazione comunale di Patti punta sulla riqualificazione del centro storico

771

Marco Scardinodi Gabriele Villa – Grazie al lavoro dell’assessore Marco Scardino sembra che si stiano muovendo seri passi verso una programmazione che, in futuro, potrebbe portare ad interventi importanti e radicali su tutta la parte antica della città. Nelle scorse settimane era stato sottoscritto un accordo dal sindaco Mauro Aquino con il Centro Interdipartimentale Ricerca Centri Storici dell’Università di Palermo per l’attuazione di iniziative finalizzate alla riqualificazione del centro storico.

L’amministrazione pattese, sulla base delle indicazioni dell’assessore Scardino, si sta adesso muovendo seguendo le direttive della legge regionale che detta le disposizioni riguardanti questo tipo di interventi finalizzati alla rivitalizzazione economica e sociale dei centri storici attraverso il recupero del patrimonio edilizio esistente ed incentivando la rigenerazione delle aree urbane degradate nella loro caratteristica e peculiarità originaria.

Questo processo che, intende portare alla redazione di un piano particolareggiato del centro storico, prevede la redazione di una cartografia di base finalizzata ad ottenere una mappatura digitale della parte antica della città. Per questo motivo il Comune ha deciso di affidare a professionisti esterni l’incarico di effettuare i rilievi con l’utilizzo di tecnologie avanzate oltre all’impiego di droni impegnando la somma di 4.500,00 euro.

“Nelle scorse settimane – ha detto l’assessore Marco Scardino – abbiamo dato il via all’iter per la pianificazione urbanistica del centro storico con la stipula di una convenzione con il Centro Interdipartimentale Ricerca Centri Storici dell’Università di Palermo. Il passo successivo è quello di acquisire una planimetria dettagliata ed in scala di tutta l’area. Questo intervento consentirà di mappare tutta la parte antica della città, edificio per edificio, con un duplice vantaggio. Da un lato si potrà pianificare il tipo di interventi da eseguire sul centro storico, da nuove piazze a parcheggi, dall’altro gli uffici comunali, in particolare quello tributi, sarà dotato di uno strumento di controllo in più in quanto questo studio, oltre ad evidenziare ogni singolo edificio, ne calcolerà anche la volumetria. Inoltre i privati avranno la possibilità di conoscere quale interventi possono effettuare sui propri immobili”.

Il processo avviato dall’assessore Scardino dovrebbe portare, entro dodici mesi, ai primi risultati. “Mi auguro – ha detto – che questo iter possa essere concluso entro un anno. Tra qualche settimana dovrebbero iniziare le operazioni di rilievo che saranno effettuate da professionisti ai quali sarà affiancato un gruppo di allievi dell’Istituto Tecnico “Borghese – Faranda” di Patti, utilizzando lo strumento dell’alternanza scuola-lavoro. Sono operazioni di pianificazione urbanistica che cambieranno, nel lungo periodo, l’aspetto del nostro centro urbano. Abbiamo deciso di concentrare sin dall’inizio i nostri sforzi sul centro storico perché riteniamo far passare da lì, per prima, la possibilità di sviluppo ed espansione. Sono ottimista perché daremo ai privati più opzioni d’intervento e alle amministrazioni una delineata programmazione urbanistica sulla quale poter intervenire con investimenti pubblici”.

L’amministrazione comunale di Patti punta sulla riqualificazione del centro storico ultima modifica: 2017-08-26T13:44:32+02:00 da CanaleSicilia