Home Politica Lacco – A “360° per Brolo” rispondo così: “Possiamo affermare che lì opererà gente qualificata, con titoli adeguati per il ruolo che svolgerà”

Lacco – A “360° per Brolo” rispondo così: “Possiamo affermare che lì opererà gente qualificata, con titoli adeguati per il ruolo che svolgerà”

224

Irene Ricciardello - Sindaco di BroloLacco e la sua Comunità al “centro”, come tutto il paese, della nostra attività. Abbiamo incontrato i genitori fatto chiarezza, dato certezze.

Irene Ricciardello puntualizza quanto sta facendo sul centro sociale del Lacco al centro di una querelle con l’opposizione per la mancata attuazione della colonia estiva e la sua chiusura.

Nelle condizioni in cui versava quel centro non poteva funzionare. Mancano i requisiti basilari per farlo. C’è sempre bisogno di sicurezza, e quando ci sono di mezzo bambini e ragazzi questo è la priorità assoluta.

Non scende nel dettaglio il sindaco di Brolo che sottolinea il ruolo del consigliere Anna Ricciardo, che proprio risiede in quella frazione, la più popolosa tra quelle dell’area collinare del paese, al suo fianco nell’incontro con le famiglie.

Speculare sui bambini e sulla colonia è un modo di fare che non ci appartiene. La politica e l’amministrare bene i servizi passa attraverso le competenze, la trasparenza e le “regole”.

A fine estate il Centro sociale del Lacco sarà riaperto, nel rispetto della normativa, con regole chiare atte a una partecipazione corale e globale di tutti, con l’obiettivo di farne un polo aggregante per tutta la collettività residente, ma anche tale da permettere a chi non è di quella contrada di poterci accedere, frequentarlo, viverlo.

Rispondo così – dice Irene Ricciardello- al quesito che mi pone l’associazione “360° per Brolo” quando mi chiede  se quella chiusura, oggi in atto, “sia solo una scelta temporanea e si decida a settembre di riaprirlo”.

Possiamo affermare che lì opererà gente qualificata, con titoli adeguati per il ruolo che svolgerà.

La delibera che viene richiamata dall’associazione in questione, quella della giunta n°113 del 3/12/2013, non proroga alcuna attività, come strumentalmente si vuole far credere “ fino a Giugno 2014”, ma prevedeva solo mille euro per le spese di gestione del sito, affidato ad un’associazione del luogo.

Non entriamo nel merito di chi e come è stato gestito quel sito. Noi lo attiveremo seguendo altre logiche .. le nostre, improntate alla legalità ed alla trasparenza, che abbiamo ovviamente già illustrato alle famiglie del luogo trovando  la massima disponibilità e comprensione.

Ora anche loro sano ed hanno più chiaro quanto e cosa è successo.

Per quanto concerne la colonia estive l’amministrazione comunale ha come sempre attivato il servizio.

I bambini e i ragazzi, anche quelli del Lacco hanno a disposizione, incluso nella retta, un minibus per poterla frequentare.

Anche questa è partecipazione.

Lacco – A “360° per Brolo” rispondo così: “Possiamo affermare che lì opererà gente qualificata, con titoli adeguati per il ruolo che svolgerà” ultima modifica: 2014-07-15T14:57:04+02:00 da CanaleSicilia