Home Politica Per la Regione Sicilia, improvvisare è meglio che programmare

Per la Regione Sicilia, improvvisare è meglio che programmare

947

Regione Siciliadi Antonio David – La Giunta regionale ha varato l’esercizio provvisorio che sarà trasmesso a Palazzo dei Normanni dove sarà discusso dalle varie commissioni per arrivare in aula giorno 29, nonostante il governatore Crocetta sì sìa improvvisato centometrista nel far approvare il bilancio e finanziaria entro il 31 dicembre, senza successo. Saltate dunque le risorse necessarie per pagare gli stipendi per teatri, consorzi di bonifica, Esa, ERSU, Istituto di Incremento Ippico ma non solo, perché a destare maggiori preoccupazioni e la situazione che interessa le decine di migliaia di precari degli enti locali in attesa della proroga di fine anno.

Chiesto quindi l’esercizio provvisorio, quindi il governo potrà, per l’anno a venire, provvedere a una gestione limitata delle spese e delle entrate fino a un massimo di quattro mesi. Esercizio che non è più un’eccezione ma è diventata un’abitudine da qualche anno in quà e che va incontro a situazioni sgradevoli e inaudite, perché le conseguenze di questa scelta sono molto gravi per la pubblica amministrazione in una regione, come la Sicilia in cui essa è l’azienda o l’industria di gran lunga più importante da cui dipendono i destini di due terzi dei siciliani. Nessuna si lamenta di questa situazione ormai radicata, ma giustamente si deve programmare quali saranno le spese per il prossimo futuro quindi, sarebbe opportuno far quadrare i conti, mettendo ordine e andando a preventivare ciò che si deve affrontare.

Si cerca sempre di improvvisare situazioni che nella maggior parte dei casi vanno incontro a circostanze spiacevoli con risultati che sono sotto gli occhi di tutti, vedi bocciatura della Corte dei Conti, e conseguenze che debbono essere nuovamente riviste e tamponate, sol perchè ormai non si riesce a pensare diversamente o uscire da quel guscio che è entrato nelle menti di coloro che non vogliono cambiare niente !

Per la Regione Sicilia, improvvisare è meglio che programmare ultima modifica: 2016-12-27T11:36:22+01:00 da CanaleSicilia