Home Politica Incontro ieri con la RSA in Prefettura, riunione aggiornata per accordo sulle spettanze arretrate

Incontro ieri con la RSA in Prefettura, riunione aggiornata per accordo sulle spettanze arretrate

772

Si è tenuto ieri mattina un incontro presso il Palazzo del Governo fra la Prefettura di Messina, che gestisce la RSA (residence per lungodegenti non assistibili a domicilio) “Il Giardino sui Laghi”, la CGIL (organizzazione sindacale rappresentativa dei lavoratori dipendenti della struttura privata) e l’Azienda Sanitaria Provinciale n. 5.

Erano presenti per la proprietà il Presidente Letterio Bello, accompagnato dai legali Avv. Fabrizio Gemelli e Avv. Rosario Calanni; per la CGIL, la Segretaria provinciale Funzione Pubblica Clara Crocè accompagnata dalla responsabile Sanità, Dolores Dessì, e dai rappresentanti delle RSU aziendali; per l’ASP il dr. Salvatore Munafò, Direttore amministrativo (assistito dalla dr.ssa Tiziana Ciuci). E’ intervenuta, inoltre, a sostegno della proprietà, la CONFAPI di Messina, in persona del Presidente Alessandro Rizzo e del Segretario Benedetto Blandino.

La riunione è stata presieduta dal Capo di Gabinetto della Prefettura Filippo Romano, assistito dalla dr.ssa Matilde Mulè.

Nel corso dell’incontro sono state esposte le doglianze dei dipendenti i quali, oltre a percepire le retribuzioni correnti con una certa discontinuità, vantano crediti arretrati corrispondenti a diverse mensilità (da due a undici secondo le diverse posizioni individuali). La Società ha evidenziato che le difficoltà nascono da un contenzioso con l’Azienda sanitaria circa il riconoscimento della rivalutazione monetaria sulle tariffe riconosciute a pagamenti dei servizi convenzionati (inerenti l’asilo e la cura degli anziani non autosufficienti). Per il corrente, invece, le prospettive si presentano meno problematiche soprattutto grazie al recupero di efficienza dell’ASP n. 5 la quale ha recentemente messo a punto le procedure di pagamento ed è oggi in condizione di liquidare le fatture in soli trenta giorni dalle richieste.

La Prefettura ha invitato pertanto la Società ad assicurare la massima puntualità e regolarità nel pagamento delle spettanze correnti e a formulare una proposta transattiva con i lavoratori per il versamento degli arretrati, a prescindere dall’esito che avrà il contenzioso con l’Azienda sanitaria.

La riunione è stata quindi aggiornata per la verifica della possibilità di un accordo sulle spettanze arretrate.

Incontro ieri con la RSA in Prefettura, riunione aggiornata per accordo sulle spettanze arretrate ultima modifica: 2013-02-12T11:43:49+01:00 da CanaleSicilia