Home Cronaca Incendiata l’auto di un dirigente Sinalp

Incendiata l’auto di un dirigente Sinalp

1,491

Auto SinalpIeri un nostro Dirigente Sindacale Nazionale, Rossano Boglione di Lauro ha trovato la sua auto incendiata.

La Direzione Regionale del Sinalp Sicilia, all’unanimità, esprime la massima solidarietà al collega Rossano ed attende di conoscere i risultati della scientifica che chiariranno i fatti, affinchè si possa capire se si è trattato di un evento casuale oppure di un deliberato attacco criminale e mafioso per l’attività sindacale svolta sul territorio e a livello nazionale dal collega.

Il Sinalp da sempre si è distinto nella difesa dei diritti dei lavoratori e della loro dignità sociale, personale e professionale.

L’essere sempre in prima linea, purtroppo nella nostra terra, comporta anche essere additati come schegge impazzite da eliminare con minacce e peggio con attentati, per impaurire chi si trova ad affrontare e combattere le ingiustizie che giornalmente i lavoratori subiscono.

Noi tutti ci auguriamo che quanto successo sia solo una fatalità ed attendiamo fiduciosi l’esito della polizia scientifica, ma se dovesse risultare un vile attentato contro un uomo che spende la propria vita nell’aiutare gli altri allora invitiamo tutti i nostri iscritti a sostenerci sempre di più in un momento difficile che ha colpito un uomo del Sinalp.

Invitiamo le Forze dell’Ordine ad incrementare la loro presenza sul territorio che a causa anche della crisi ormai sta sfuggendo ad ogni sorta di controllo dello Stato.

Chi abita in determinati ambienti diventa, in mancanza di uno Stato presente ed attento, carne da macello dei delinquenti.

La Politica ha il dovere di far crescere le forze di polizia sia in termini di nuove assunzioni che di crescita professionale degli operatori che, solo con una divisa addosso, affrontano giornalmente la criminalità che infesta la nostra Nazione.

La Direzione Regionale Sinalp Sicilia
Dr. Andrea Monteleone

Incendiata l’auto di un dirigente Sinalp ultima modifica: 2018-10-02T21:31:56+02:00 da CanaleSicilia