Home Politica Impegno del Governo per i punti nascita e completamento strutture sanitarie di Catania e Ragusa

Impegno del Governo per i punti nascita e completamento strutture sanitarie di Catania e Ragusa

1,155

Punti nascita“Il governo  verificherà la possibilità di revoca della soppressione anche per altri punti nascita oltre quelli già individuati fermo restando l’impegno a  non derogare ai livelli di sicurezza per la salute di partorienti e nascituri”.  Lo ha confermato al termine della seduta della commissione sanità all’Ars il presidente, Pippo Digiacomo.”

“Abbiamo  sottoposto al governo il problema di alcuni punti nascita  funzionali ad un territorio con più centri abitati e serviti da un’inadeguata rete di collegamento ai principali presidi sanitari. L’impegno dell’assessore – continua – sarà quello di esaminare le richieste di altri comuni valutando se esistano le condizioni per il ripristino delle strutture di primo soccorso per le partorienti. La commissione – spiega – ha continuato anche esaminando la vicenda delle 4  strutture sanitarie  finanziate  con 300 milioni di euro ed ancora non completate a Catania e Ragusa. Per l’ospedale San Marco di Librino, il pronto soccorso ed il ‘Serpentone’ del Policlinico di Catania e l’ospedale Giovanni Paolo II di Ragusa, potrebbe avvicinarsi il completamento. Una task-force, infatti, – spiega Digiacomo –  seguirà l’iter per l’ultimazione dei lavori e,la successiva per l’attivazione dei reparti. Non vorremmo assistere oltre – conclude il parlamentare regionale PD – allo scandalo di centinaia di milioni di euro spesi per opere  abbandonate in balia del tempo e dei vandali”.

Impegno del Governo per i punti nascita e completamento strutture sanitarie di Catania e Ragusa ultima modifica: 2013-04-09T18:14:20+02:00 da CanaleSicilia