Home Politica Immediata la risposta all’interrogazione dell’opposizione di Brolo

Immediata la risposta all’interrogazione dell’opposizione di Brolo

1,460

Sindaco di Brolo Salvo MessinaIl sette marzo scorso l’amministrazione ha deliberato la sostituzione d’un tratto della condotta idrica pozzo Scinà – bypass esistente – assegnando le idonee risorse economiche per il rifacimento di quella condotta della rete idrica che collega questo pozzo al serbatoio Parrazzà, per circa 270  ml in quanto risulta alquanto fatiscente ed oggetto negli ultimi anni di innumerevoli perdite idriche;

Questo – scrive Salvo Messina, il sindaco – non è uno slogan né uno scoop ma semplicemente un atto deliberativo, pubblicato anche sull’albo internet del comune, e rso immediatamente esecutivo.

Un atto che già lunedì o martedì prossimo permetterà l’effettuazione dell’inizio dei lavori.

Risponde così il sindaco di Brolo all’interrogazione di oggi dell’opposizione, e Enzo Di Luca l’assessore ai lavori pubblici incalza: “Le perdite registrare sono state immediatamente riparate grazie al lavoro del fontaniere e dell’ufficio tecnico del comune che hanno lavorato con spirito di abnegazione e sacrificio.

Si era registrata – dice Di Luca – una perdita grave ad una profondità di otto metri nei pressi del pozzo Scinà.

Si è dovuto effettuare un ampio scavo per permettere, in sicurezza, di raggiungere la tubazione ed intervenire.

Poi i tempi tecnici di riempimento del serbatoi hanno fatto il resto.

Ora con il by pass che si andrà a realizzare nel sito di Iannello i tempi di riempimento saranno sensibilmente ridotti.

La rete idrica, non bisogna nasconderlo è vetusta.

“E si può attualmente solo intervenire con il bilancio comunale per piccoli tratti – dice l’assessore –  siamo in emergenza ma siamo sicuri che con quest’intervento il problema sarà ampiamente ridimensionato – aggiungendo per toccare altri argomenti dell’interrogazione – I pali elettrici sono attentamente monitorati, gli inconvenienti che insorgono sono puntualmente risolti, ma non escludiamo, anzi auspichiamo, che trovando le disponibilità economiche l’ente provvederà alla sistematica sostituzione dei vecchi pali”.

Salvo Messina, evidenzia: ”La richiamata nota dell’ottobre 2012 e la fatiscenza dei serbatoi era stata ampiamente riscontrata e definita con la risposta che abbiamo dato all’opposizione ed ai Cittadini, ed oggi non posso solo che ribadire che nessun pericolo grava sul Cittadino riguardante l’acqua erogata.

Il pozzo che servirà tutta l’area di Mersa è nei piani di realizzazione dell’amministrazione, in questo momento vista l’emergenza scaturita dalla perdite della conduttura di adduzione da Scinà a Parazzà si è dovuto intervenire su questa ma comunque entro l’estate sarà realizzato – e continua il sindaco – è opportuno rammentare che la mancata erogazione dell’acqua a Mersa era dovuta principalmente al fatto che il serbatoio di Iannello in estate veniva svuotato sistematicamente durante la notte, inspiegabilmente, ed all’uopo i vigili stanno effettuando i dovuti riscontri e accertamenti. I tempi per riempierlo dipendevano dall’erogazione dell’acqua dal serbatoio a monte – Lacco basso.

Ora con il by pass di Iannello anche questo problema si riduce.

Non risulta vero che l’amministrazione è distratta nei confronti della qualità della vita delle frazioni.

Non esistono priorità tra centro e luoghi di periferia, lavoriamo tutti per un paese al quale assicurare i servizi importanti e necessari.. e su questo non temiamo il confronto.

Con milioni di euro a disposizione faremmo tanto e di più; parlare senza dover fare i conti con il bilancio comunale rimane comunque cosa facile.

Immediata la risposta all’interrogazione dell’opposizione di Brolo ultima modifica: 2013-03-09T10:06:14+01:00 da CanaleSicilia