Home Politica Il capogruppo di Patti Futura invita il sindaco di Patti a presentare la relazione sull’attività svolta dal suo insedimento ad oggi

Il capogruppo di Patti Futura invita il sindaco di Patti a presentare la relazione sull’attività svolta dal suo insedimento ad oggi

632

Riceviamo e pubblichiamo comunicato stampa del Consigliere Comunale del PD Filippo Tripoli

Partito DemocraticoRispettare le regole passa anche attraverso il rispetto dei ruoli e delle funzioni proprie degli organi eletti dai cittadini, anche quando c’è da presentare il conto di ciò che si sarebbe dovuto fare da parte dell’amministrazione e che invece, con grande evidenza, non è stato fatto. Con queste parole intendo, come capogruppo di Patti Futura ed esponente del Partito democratico nel Consiglio Comunale di Patti, porre all’attenzione dell’opinione pubblica la mancata presentazione da parte del Sindaco Aquino della relazione sull’attività svolta dal suo insediamento ad oggi , nonostante vi sia uno specifico obbligo di legge.

Il Sindaco, in quasi 2 anni d’amministrazione, ha solo cercato di minimizzare il ruolo del Consiglio Comunale, talvolta anche con parole offensive di cui non si è ancora scusato, lacerando l’importante rapporto che deve invece inevitabilmente esserci tra chi amministra e chi controlla.

Non riesco ad immaginare quello che il Sindaco potrebbe elencare nella sua relazione, ma il fatto stesso che non la presenti la dice lunga.

Questo , impedisce al consiglio comunale di esercitare la sua azione di verifica e controllo. Mi meraviglio come ancora nessuno, nella cosiddetta società civile non abbia sollevato, come avveniva in passato per la vecchia amministrazione, il problema.

E dire che, quando era all’opposizione il Sindaco ed il suo partito erano tra i più solleciti a sottolineare anche un ritardo di pochi giorni nella presentazione della relazione, lanciando le loro frecce sull’Amministrazione e sul presunto mancato rispetto delle regole democratiche. Adesso che quelle regole sono state palesemente violate non si sente alcuna critica, a dimostrazione dell’ambiguità nell’applicazione delle regole, che per gli avversari si pretende di applicare rigidamente, mentre per gli amici si interpretano a favore, tant’è che secondo questo nuovo corso amministrativo le regole valgono solo per gli altri e solo per i poveri cittadini che devono pagare le imposte e mai per se stessi.

Solleciterò, mio malgrado, atteso il notevole ritardo, già nelle prossime ore la Presidenza del Consiglio Comunale ed il Segretario Generale a segnalare l’accaduto alla Regione ed a provvedere affinchè il Sindaco depositi al più presto la relazione annuale come la legge prescrive. Capisco l’imbarazzo per una relazione che non può presentare nessuna novità, né risultati concreti, ma abbiamo il diritto di informare la città delle tante cose non fatte e di quelle su cui questa amministrazione si sta assumendo meriti che non gli appartengono. Basti pensare alle opere pubbliche inaugurate con entusiasmo, ma rispetto alle quali questa amministrazione si è solo distinta per i ritardi (vedi i lavori di P.zza Niosi), omettendo di spiegare ai cittadini come si tratti di risultati per i quali l’idea, la progettazione ed il finanziamento sono merito esclusivo della precedente amministrazione, mentre aspettiamo ancora di poter valutare la prima opera pubblica per la quale, dopo due anni, il merito di progettare, ideare e finanziare sia di questa amministrazione.

Certo limitarsi ad illudere gli studenti e i cittadini con l’utopica idea ultra milionaria della costrizione del nuovo liceo scientifico non può bastarci, anche perché, francamente, offende l’intelligenza dei pattesi sia di quelli che hanno sostenuto il Sindaco sia di quelli che non lo hanno fatto.

E’ tempo che si torni alle regole, quelle applicate, non solo quelle enunciate.

Il Consigliere Comunale del PD
Filippo Tripoli

Il capogruppo di Patti Futura invita il sindaco di Patti a presentare la relazione sull’attività svolta dal suo insedimento ad oggi ultima modifica: 2013-02-05T23:51:59+01:00 da CanaleSicilia