Home Politica Grillo dei Nebrodi – WhatsApp Ā«In ComuneĀ»

Grillo dei Nebrodi – WhatsApp Ā«In ComuneĀ»

1,183

WhatsUrpWHATSURP : Segnalare e comunicare in tempo reale col Comune.

Gli esperti definiscono la nostra epoca come ā€œera della comunicazioneā€, favorita in particolarĀ modo dallo sviluppo dei social network. Sempre piĆ¹ persone li utilizzano ormaiĀ quotidianamente per scambiarsi informazioni, foto, video o documenti in tempo reale. Uno deiĀ mezzi piĆ¹ utilizzati ĆØ WhatsApp.

Gli attivisti del Meetup ā€œIl Grillo dei Nebrodiā€ hanno proposto ai rispettiviĀ comuni (Brolo e Capo dā€™Orlando) di avvicinarsi ulteriormente alla propriaĀ cittadinanza attivando un servizio chiamato ā€œWhatsURPā€.

CosƬ come stanno giĆ  facendo in varie cittĆ  italiane come Rimini, Rho, Ancona e Siracusa, se le Amministrazioni Comunali dovessero accogliere la proposta, iĀ cittadini e il Comune potranno trasmettere via smartphone, informazioni diĀ pubblica utilitĆ  e interesse della cittĆ  sfruttando la velocitĆ  e la capillaritĆ  delĀ sistema di messaggistica WhatsApp.

Si tratterebbe di unā€™iniziativa con costi irrisori, visto che basterebbe dotare lā€™U.R.P. di unoĀ smartphone e una Sim, qualora lo stesso non ne sia giĆ  provvisto.Ā I cittadini per segnalare dovranno registrare il numero in rubrica e inviare un messaggio con ilĀ testo della segnalazione, con la possibilitĆ  di allegare foto, video e lā€™eventuale posizione.Ā Il Comune dal canto suo potrĆ  informare in tempo reale i cittadini su emergenze comeĀ allerte meteo, comunicazioni della Protezione Civile o su notizie di pubblica utilitĆ  comeĀ informazioni su guasti, interruzioni di servizio, viabilitĆ .

ā€œSiamo convinti che la presente proposta possa avere dei grandissimi benefici per laĀ cittadinanza e per i nostri comuni e che continuerebbero il percorso giĆ  avviato con laĀ creazione delle App di avvicinamento e partecipazioneā€ dichiarano gli attivisti.

Gli attivisti del Meetup Grillo dei Nebrodi

Grillo dei Nebrodi – WhatsApp Ā«In ComuneĀ» ultima modifica: 2017-01-31T08:44:05+01:00 da CanaleSicilia