Home AttualitĆ  Gioiosa Marea – Spazio Teatro Riflessivo “Ribellarsi a Gioiosa”

Gioiosa Marea – Spazio Teatro Riflessivo “Ribellarsi a Gioiosa”

688

Spazio Teatro RiflessivoUn nostro utente gioiosano ci invia questa istantanea della situazione politica gioiosana e de “I ribelli” secondo il suo punto di vista, da leggere tutta d’un fiato. (per i lettori distratti non parla di CanaleSicilia)

[…] Noi siamo i ribelli, siamo sempre i primi a denunciare, e soprattutto siamo sempre uniti. Per la veritaĢ€ ci piace anche essere in costante rivoluzione, dimostrare che vogliamo cambiare, che le cose cosiĢ€ non funzionano, e allora sapete che facciamo? Scriviamo. Intere schermate, non percheĢ€ vogliamo che ci leggano ma percheĢ€ chi legge si senta un poĢ€ confuso, al primo rigo pensi alla nostra intellettualitaĢ€ e si penta di essere un poā€™ ignorante. Capite? CosiĢ€ in tempo di guerra riusciamo a traghettare le nostre posizioni da una parte allā€™altra, in alcuni casi addirittura riusciamo a tingere di nuovo anche quelle mummie che si trovano nel dimenticatoio e che forse, ritornando alla ribalta, possono metterci in mostra, farci fare qualche bella manifestazione culturale, per esempio.

Ma attenzione, questo discorso non vale per tutti, noi siamo unā€™eĢ€lite. Non ce ne vogliano i nostri concittadini. SiĢ€ eĢ€ vero la nostra prima regola eĢ€ che siamo tutti uguali, ma noi siamo piuĢ€ uguali degli altri. Quando il vento cambia lo sentiamo prima, e se possiamo cancelliamo addirittura i ricordi della gente, eliminiamo post sui social, interi articoli a volte. Solo percheĢ€ cosiĢ€ ci conviene. Ogni tanto, a turno, trasformiamo i nostri blog in giornali dā€™assalto e minacciamo di tirar fuori qualche progetto che da anni teniamo nel cassetto. Riusciamo in discorsi completamente vuoti a confondere la gente e a non dire un bel nulla, annunciando, come societaĢ€ civile, di strapparci le vesti e prendere finalmente le redini del gioco, ci arrabbiamo anche.

Quando? Mah di solito quando qualcuno ci impedisce qualcosa, quando ci vietano di essere eĢ€lite o ci sminuiscono.

Lo so, siamo forti eh?! Cerchiamo di farci adulare dalla gente inculcando le nostre veritaĢ€ e convincendoli che noi abbiamo la conoscenza. Riusciamo a persuaderli che essere personaggi analogici in questo mondo digitale va bene, che eĢ€ giusto, eĢ€ la tradizione.

Che il moralismo sia giusto, percheĢ€ infondo siamo anche molto cristiani e predichiamo anche bene. Parliamo dei giovani come se noi lo fossimo ancora e siamo convinti che loro ci apprezzino.
Ai ragazzi diciamo che chi rimane qui eĢ€ coraggioso ed anche patriota in confronto ad alcuni che se ne vanno. Siamo contenti quando riusciamo a beccarci il loro saluto o un apprezzamento su facebook, salvo poi commentare come poco etici i loro comportamenti, sciorinare per ore e ore su quanto sia bella la vita e condannare le loro usanze. PercheĢ€ siĢ€, siamo anche un poĢ€ puritani. Ma attenzione, quando si infastidiscono li riabilitiamo subito, cancellando le sciorinate e postando le nostre riflessioni, siamo anche comprensivi! Insomma siamo tutto e il contrario di tutto, ma in continua ribellione.

Testo di Marco Bruno

Gioiosa Marea – Spazio Teatro Riflessivo “Ribellarsi a Gioiosa” ultima modifica: 2013-07-05T19:58:14+02:00 da CanaleSicilia