Home Politica Gioiosa Marea – Minoranza: la mozione adeguamento piano di utilizzo demanio marittimo (P.U.D.M)

Gioiosa Marea – Minoranza: la mozione adeguamento piano di utilizzo demanio marittimo (P.U.D.M)

888

Gruppo Obiettivo GioiosaI sottoscritti Consiglieri Comunali del gruppo “Obiettivo Gioiosa” Eduardo Spinella, Antonino Currò, Daniela Spinella e Maria Maio premesso che con delibera di consiglio comunale n.12 del 19/04/2016 veniva condiviso il P.U.D.M. ai sensi dell’art.4 del decreto 4 Luglio 2011 che cosi deliberava al punto 1) “ai sensi dell’art. 4 del D.A. del 4.07.2011 di condividere il Piano di Utilizzo del Demanio Marittimo del Comune di Gioiosa Marea, redatto dall’Ufficio Tecnico Comunale – Settore Tecnico 1, così come modificato con le osservazioni approvate nelle precedenti sedute del Consiglio Comunale nelle quali è stato trattato il punto all’o.d.g. relativo alla condivisione del PUDM”;

che la L.R. 17 Marzo 2016 n.3 al TITOLO IV dà nuove disposizioni in materia di Demanio Marittimo;

che il D.A.319/GAB, in attuazione della L.R. 17 Marzo 2016, approva le linee guida per la redazione dei piani di utilizzo delle aree demaniali marittime da parte dei comuni costieri della Sicilia;

che con nota di prot. n. 3491 del 10 Marzo 2016 il Sindaco chiedeva di notiziare l’Ente circa lo stato dell’iter di approvazione del PUDM;

che la circolare n. 47168 del 27/06/2017, pubblicata sul sito dell’Assessorato Territorio Ambiente in data 4 Luglio 2017, nelle considerazioni finali così recita: “Alla luce di quanto sopra è di tutta evidenza che i piani già inoltrati a questa amministrazione, redatti ai sensi della precedente normativa, devono essere aggiornati secondo le nuove linee guida del 2016 ed adottati dal consiglio comunale in conformità alle nuove direttive, prima di procedere alla definitiva approvazione.

Questa amministrazione pertanto procederà alla restituzione di tutti i piani presentati ai sensi della precedente normativa e non conformi alle linee guida adottate con il D.A. 319/Gab del 5 agosto 2016. I comuni che hanno già redatto il PUDM in conformità alla precedente normativa (Linee Guida adottate con D.A. n. 95/Gab del 4 luglio 2011) ed hanno avviato la VAS possono, se l’aggiornamento alle nuove linee guida non comporta modifiche sostanziali al piano, proseguire nella procedura avviata attestando all’ufficio competente del Dipartimento dell’Ambiente la validità della documentazione già presentata, integrandola, se necessario, con la documentazione aggiuntiva richiesta dagli uffici;

Tutto quanto premesso invitano tutto il Consiglio Comunale ad approvare una mozione al fine di impegnare Sindaco e Giunta a porre in essere ogni azione volta ad ottenere l’approvazione del PUDM da parte dell’ARTA evitando il commissariamento dell’Ente alla luce della circolare n. 47168 del 27/06/2017.

I consiglieri comunali

Gioiosa Marea – Minoranza: la mozione adeguamento piano di utilizzo demanio marittimo (P.U.D.M) ultima modifica: 2017-07-19T18:48:32+02:00 da CanaleSicilia