Home Attualità Gioiosa Marea – Ingiunzioni di pagamento, escluse le sanzioni

Gioiosa Marea – Ingiunzioni di pagamento, escluse le sanzioni

2,668

Sanzioni PagamentoIl Comune di Gioiosa Marea con Delibera di Giunta n. 12 del 18.01.2017, su proposta dell’Assessore Carmelita Lisciandro, ha approvato lo schema di regolamento relativo alla definizione agevolata delle ingiunzioni di pagamento previsto dal Decreto Legge n. 193 del 2016 convertito con Legge n. 225 del 2016 che prevede la possibilità per i Comuni di disporre la definizione agevolata delle proprie entrate tributarie (IMU, ICI, TARES, TOSAP; ecc), non riscosse a seguito di provvedimenti di ingiunzione di pagamento, notificati negli anni dal 2000 al 2016.

La definizione agevolata comporta l’esclusione per il cittadino moroso delle sanzioni applicate nell’atto portato a riscossione coattiva tramite ingiunzione di pagamento.

Il regolamento, sarà inserito, nei punti del prossimo Consiglio Comunale per essere sottoposto alla valutazione ed approvazione del Civico Consesso e prevede la specifica delle modalità di avvio ed attuazione della procedura a seguito di istanza di adesione che il debitore presenta al Comune. L’istanza, da redigersi su apposita modulistica, deve contenere la manifestazione di volontà di avvalersi della definizione agevolata e i dati indentificati del provvedimento o dei provvedimenti di ingiunzione.

La definizione agevolata delle ingiunzioni di pagamento rappresenta un’opportunità per l’Ente, in quanto consente di ottenere la riscossione anche di crediti vetusti (compresi tra l’anno 2000 e il 2016), abbattendo i costi amministrativi e di contenzioso; per il cittadino rappresenta un’importante agevolazione per ottenere una decurtazione significativa del proprio debito, grazie all’esclusione delle sanzioni e consente inoltre di regolarizzare definitivamente la propria posizione debitoria.

Amministrazione Comunale di Gioiosa Marea

Gioiosa Marea – Ingiunzioni di pagamento, escluse le sanzioni ultima modifica: 2017-01-19T14:51:08+01:00 da CanaleSicilia