Home Politica Finanziaria Ars – Laccoto: «adesso avanti con le riforme»

Finanziaria Ars – Laccoto: «adesso avanti con le riforme»

1,116

ARS - Assemblea Regionale Siciliana“L’approvazione della manovra finanziaria da parte dell’Assemblea Regionale rappresenta solo il primo passo di un percorso che si deve porre come traguardo il varo di riforme ormai imprescindibili per la Sicilia”.

Lo dice Giuseppe Laccoto, presidente della commissione Attività Produttive a proposito della manovra economica esaminata dall’Ars.

“Sono diverse le cose buone di questa Finanziaria – dice Laccoto – i fondi per gli enti locali potranno essere destinati al pagamento delle rate dei mutui o agli investimenti. Risorse fondamentali per sbloccare cantieri e progettazioni sono state stanziate nel fondo di rotazione e poi ci sono i fondi riservati ai contratti dei precari e le direttive per la definitiva stabilizzazione adottate seguendo la norma nazionale.

Ai comuni, in particolare, abbiamo voluto rivolgere un’attenzione particolare destinando, ad esempio, gli stessi fondi del 2015 ai centri con meno di 5mila abitanti. Allo stesso modo – prosegue Laccoto – abbiamo impegnato il governo a trovare i fondi necessari al mantenimento del servizio di trasporto scolastico per gli studenti delle superiori. Un servizio che non può essere mantenuto dalle famiglie. Bene anche lo stop ai contributi a pioggia contenuti nella ex tabella H: sono stati preservati i finanziamenti agli enti con finalità sociali e a servizio dei disabili, ma bisognerà  anche procedere al riordino attraverso la legge stralcio dei trasferimenti per gli enti culturali”.

“I tagli per 400 milioni e il freno alle spese hanno poi consentito di sbloccare 500 milioni attesi dal governo nazionale che rappresentano – prosegue Laccoto – linfa vitale per l’economia della nostra Regione. Altra norma importantissima contenuta nella finanziaria è quella che trasferisce ai comuni le autorizzazioni del demanio che possono consentire l’apertura anche per tutto l’anno di alcune attività. Un provvedimento, questo, che mette fine alle lungaggini legate al rilascio delle autorizzazioni e di fatto agevola le imprese e sostiene l’economia”.

“Adesso, però tocca mettere mano con decisione alle riforme di interi settori, come quello dei Consorzi di bonifica o quello dei forestali per imprimere una svolta a questa legislatura. Da presidente della commissione Attività Produttive – aggiunge Laccoto – mi attiverò da subito per la riorganizzazione di enti e partecipate e mettere un freno alle spese pazze che hanno caratterizzato il passato. Da questa Finanziaria si parte: abbiamo il dovere di dare le risposte attese dai siciliani in tema di tagli e di risparmi, dobbiamo indirizzare ogni energia verso la modernizzazione e la competitività internazionale delle nostre imprese, dobbiamo fare della Sicilia una regione moderna ed europea. Ma tutto ciò – conclude Laccoto – sarà fattibile solo con il concorso di tutti”.

Finanziaria Ars – Laccoto: «adesso avanti con le riforme» ultima modifica: 2016-03-02T15:41:29+01:00 da CanaleSicilia