Home Politica Doppia preferenza di genere, Milazzo (FI): ā€œChiederemo la calendarizzazioneā€

Doppia preferenza di genere, Milazzo (FI): ā€œChiederemo la calendarizzazioneā€

627

Giuseppe Milazzoā€œPresentato il ddl che prevede lā€™abrogazione della doppia preferenza di genere ā€“ uomo/donna ā€“ negli Enti Localiā€. Lo afferma il Capogruppo di Forza Italia allā€™Ars, Giuseppe Milazzo, che spiega: ā€œLa norma attuale ĆØ stata importante per scuotere e sensibilizzare la classe politica su un maggiore coinvolgimento delle donne che vogliono impegnarsi nelle Istituzioniā€.

ā€œOggi ā€“ continua Milazzo ā€“ questa norma ĆØ superata dai fatti e cioĆØ che le donne in politica non hanno bisogno ne di ā€˜riserveā€™ ne di ā€˜aiutiniā€™ perchĆ© ā€“ prosegue il Capogruppo ā€“Ā Ā hanno dimostrato grande capacitĆ  e radicamento territoriale. Affermo bensƬ, senza difficoltĆ  alcuna, che lo spirito della legge attuale, viene tradito e smentito dal fatto che durante la composizione delle liste, lā€™obiettivo ĆØ individuare ā€˜donne riempilistaā€™ funzionali al rafforzamento degli uomini, e non candidature volte alla valorizzazione e allā€™elezione di donne allā€™interno delle amministrazioni localiā€.

ā€œPer questo ā€“ aggiunge il Giovane forzista ā€“ la norma deve essere abrogata dando una legittimazione sia alle donne che agli uomini, non falsata da scambi elettorali che poi si rivelano ininfluenti ai fini di una giusta selezione da parte degli elettori dei propri rappresentanti. Chiederemo oggi stesso la calendarizzazione ā€“ conclude Milazzo ā€“ auspicando che tutte le forze politiche, a cominciare dal M5S, supportino questa giusta iniziativa parlamentare che dĆ  merito proprio alle donne, alle quali esprimo e confermo conĀ Ā i fatti che provengono dal mio percorso politico, rispetto e riconoscimento istituzionale per unā€™azione fondamentale svolta da loro allā€™interno delle Istituzioniā€.

Doppia preferenza di genere, Milazzo (FI): ā€œChiederemo la calendarizzazioneā€ ultima modifica: 2018-02-14T12:27:47+01:00 da CanaleSicilia