Home Attualità Distretto sociosanitario D30, approvato un progetto per il sostegno per l’inclusione attiva

Distretto sociosanitario D30, approvato un progetto per il sostegno per l’inclusione attiva

448

Inclusione AttivaIl Distretto sociosanitario D30 ha avuto approvato un interessante progetto per il sostegno per l’inclusione attiva.

di Gabriele Villa – L’iniziativa rientra nelle attività promosse dal ministero del lavoro e delle politiche sociali per il contrasto alla povertà attraverso l’erogazione di un beneficio economico alle famiglie in condizioni di povertà nelle quali almeno un componente sia minorenne, o disabile o vi sia una donna in gravidanza accertata.

Per godere del beneficio, il nucleo familiare del richiedente deve aderire ad un progetto personalizzato di attivazione sociale e lavorativa sostenuto da una rete integrata di interventi individuati dai servizi sociali dei comuni in rete con gli altri servizi territoriali.

Il progetto viene costruito insieme al nucleo familiare sulla base di una valutazione globale delle problematiche e dei bisogni e coinvolge tutti i componenti instaurando un patto tra servizi e famiglie che implica una reciproca assunzione di responsabilità e di impegni.

Il progetto è stato presentati dal Comune di Patti e seguito dall’assessore ai servizi sociali Valentina Campana e coinvolgerà i vari centri aderenti dal distretto D30 ovvero Patti, Brolo, Ficarra, Floresta, Gioiosa Marea, Librizzi, Montagnareale, Oliveri, Piraino, Raccuia, San Piero Patti, Sant’Angelo di Brolo, Sinagra ed Ucria. L’importo finanziato è di 874.784,00 euro. Le attività che saranno portate avanti riguarderanno il potenziamento dei servizi di segretariato sociale, informazione all’utenza, attività lavorative, tirocini e work experience.

“Si tratta – ha spiegato l’assessore Valentina Campana – di un progetto di lotta alla povertà e mirato all’inclusione sociale mediante interventi mirati al rafforzamento dei servizi sociali e degli interventi rivolte alle famiglie beneficiarie. Sono previsti, tra l’altro, anche servizi educativi e di cura dei bambini in età prescolare, sostegno scolastico”.

Distretto sociosanitario D30, approvato un progetto per il sostegno per l’inclusione attiva ultima modifica: 2017-09-26T13:29:16+02:00 da CanaleSicilia