Home Politica Democrazia partecipata – I comuni dovranno destinarne il 2% dei trasferimenti regionali

Democrazia partecipata – I comuni dovranno destinarne il 2% dei trasferimenti regionali

952

Democrazia PartecipataIntrodotta la sanzione per i Comuni che non destineranno il 2% dei trasferimenti regionali alla democrazia partecipata.

In commissione Bilancio passa un emendamento del Movimento 5 Stelle che punta a coinvolgere i cittadini nelle scelte delle amministrazioni.

Un altro passo avanti verso la democrazia partecipata. Passato in commissione Bilancio l’emendamento del Movimento 5 stelle che introduce una sanzione per i Comuni che non destinano il 2 per cento dei trasferimenti regionali alla varie forme di partecipazione dei cittadini alla vita amministrativa. I Comuni inadempienti, infatti, dovranno restituire alla Regione le somme non utilizzate per la democrazia partecipata.

‚ÄúUna vittoria nel segno dei cittadini ‚Äď commentano Giorgio Ciaccio e Claudia La Rocca, autori dell’emendamento che migliora quello, sempre targato M5S, diventato legge all’interno della Finanziaria del 2014.

Democrazia partecipata – I comuni dovranno destinarne il 2% dei trasferimenti regionali ultima modifica: 2015-04-22T23:22:14+02:00 da CanaleSicilia