Home Politica Davide Faraone in visita all’istituto Sciascia – Fermi di S. Agata, le istanze dei dirigenti scolastici

Davide Faraone in visita all’istituto Sciascia – Fermi di S. Agata, le istanze dei dirigenti scolastici

3,595

Davide Faraonedi Maria Cristina Miragliotta – Stamane il Sottosegretario all’Istruzione, Davide Faraone, in visita al liceo Classico, Scientifico, Linguistico “Sciascia-Fermi” di Sant’Agata Militello.

Ad accogliere Davide Faraone gli studenti e i docenti della scuola con la dirigente scolastica dell’istituto, Maria Larissa Bollaci.

Presenti all’incontro anche il sindaco di Sant’Agata Militello, Carmelo Sottile, il senatore Bruno Mancuso e l’on. Giuseppe Laccoto, deputato All’assemblea Regionale Siciliana.

Servizio di Cristina Miragliotta del 21 dicembre 2015

L’incontro si inserisce nell’ambito del tour che il sottosegretario Faraone sta facendo nei vari istituti della penisola.

Faraone, pur non trattenendosi a lungo, ha avuto modo di incontrare studenti, docenti e dirigenti scolastici del comprensorio, che hanno sollecitato il sottosegretario su alcuni aspetti fondamentali riguardanti la sicurezza nelle scuole.

Di seguito la lettera aperta che i dirigenti scolastici hanno consegnato al sottosegretario all’Istruzione Davide Faraone e indirizzata a varie figure istituzionali:

 

Al Signor Presidente della  Repubblica
On. Sergio  Mattarella

Al Presidente del Consiglio
On. MatteoRenzi

Al Governatore della Sicilia
On. Rosario Crocetta

Al Ministro dell’Istruzione, Università e della Ricerca
On. Stefania Giannini

Al Sottosegretario all’Istruzione
On. Davide Faraone

Ai Sindaci dei comuni di Messina e provincia

Oggetto: Messa in sicurezza edifici scolastici

Signor Presidente della Repubblica, Gentili Onorevoli e Sindaci,

Ci rivolgiamo a Voi per la Vostra alta funzione di garanti dei principi costituzionali al fine di manifestare la grave situazione di disagio dei Dirigenti Scolastici di Messina e provincia, a seguito della condanna definitiva del collega Livio Bearzi, dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo Udine 3, per la caduta del tetto della scuola durante il terremoto dell’Aquila del 2009.

Abbiamo appreso con sgomento la notizia e, senza entrare nel merito della sentenza, desideriamo testimoniare al Dirigente scolastico Bearzi tutta la nostra solidarietà umana e professionale e, nel contempo, sottolineare con forza che l’attribuzione delle responsabilità al dirigente scolastico come datore di lavoro, nell’ambito della normativa sulla sicurezza, non può estendersi anche alla struttura degli edifici, di competenza del proprietario.

La sentenza che condanna Bearzi ci pone di fronte a responsabilità che non siamo in grado di affrontare con gli attuali strumenti normativi ed economici. Di fatto non disponiamo delle risorse e delle competenze necessarie per intervenire strutturalmente sugli edifici.

Chiediamo fermamente che siano apportate le dovute modifiche al decreto legislativo 81/2008, in modo tale che la responsabilità della sicurezza statica degli edifici venga attribuita agli enti proprietari, che dispongono di competenze professionali e mezzi adeguati per l’assunzione di oneri ed obblighi specifici.

Seppur consapevoli che sono tante le scuole italiane con problemi di sicurezza statica, non possiamo ignorare che la situazione in provincia di Messina risulta ulteriormente aggravata dall’alta vulnerabilità sismica del territorio e dal dissesto idro-geologico in atto, come testimoniano le recenti alluvioni di Milazzo, Barcellona e la tragedia di Giampilieri del 2009.

Desideriamo precisare che non è nostra intenzione eludere le responsabilità che la norma ci impone, anzi sentiamo fortemente l’importanza di tutelare l’incolumità degli alunni che frequentano le nostre scuole. A tal fine rivolgiamo un appello affinché venga tutelato il diritto alla sicurezza, per far sì che mai più abbiano a ripetersi episodi come quelli dell’Aquila e che la salvaguardia dell’incolumità dei minori diventi dovere morale per tutta la nazione.

Vi chiediamo interventi eccezionali per mettere in sicurezza tutte le scuole, nessuna esclusa, perché l’unica differenza col nostro collega dott. Livio Bearzi è che all’Aquila c’è stato il terremoto, a MESSINA e provincia, fortunatamente, ancora no.

Si coglie l’occasione per augurare un Santo Natale.

I Dirigenti Scolastici di Messina e provincia

Maria Ricciardello I.C. Brolo – Leon Zingales I.C. Gioiosa Marea – Clotilde Graziano I.C. San Piero Patti – Enrica Marano I.C. Terme Vigliatore – Rinaldo Anastasi I.C. Tortorici – Caterina Celesti I.C. Giovanni XXIII Messina – Maria Larissa Bollaci I.I.S. Sciascia Sant’Agata di Militello – Giovanna De Francesco I.C. “Villa Lina Ritiro Messina – Laura Tringali I.C.Santa Margherita Messina- Concetta Quattrocchi I.C. Paino Gravitelli Messina – Marinella Lollo I.C. “ L. Pirandello” Patti – Giuseppa Scolaro I.C. n. 7 “E. Drago” Messina – Ester Elide Lemmo I.C. Villa Franca Tirrena – Enza Interdonato I.C. Santa Teresa di Riva – Francesca Canale I.C. Novara di Sicilia – Grazia Gullotti Scalisi I.I.S. “ V. Emanuele” Patti – Grazia Patanè I.C. n. 13 Albino Luciani Messina – Renata Greco I.C. F. Di Paola Messina – Maria Ausilia Di Benedetto I.C. Catalfamo Messina – Pietro Ruggeri I. C. “ Salvo D’Acquisto” Messina – Giovanna Egle Candida Cacciola I.C. Gallatti – Cannizzaro Messina – Maria Rosaria Sgrò I.C. “Leopardi” Messina – Antonella Milici I.C. Giovanni Paolo II Capo D ‘Orlando- Venera Munafò I.C. Mazzini-Gallo Messina – Rosario Abbate I.I.S. Maurolico Messina – Angelino Messinese 1 I.C. G.A. Cesareo Sant’Agata Militello.

Davide Faraone in visita all’istituto Sciascia – Fermi di S. Agata, le istanze dei dirigenti scolastici ultima modifica: 2015-12-21T17:53:41+01:00 da CanaleSicilia