Home Politica Condipodero – ¬ęSindaco risponda alle interrogazioni senza impartire patenti e/o lezioni¬Ľ

Condipodero – ¬ęSindaco risponda alle interrogazioni senza impartire patenti e/o lezioni¬Ľ

875

Condipodero - Ricciardello√ą sconsolante, parlo da cittadino, constatare che il sindaco di Brolo, Irene Ricciardello, con un discutibile stile istituzionale, invece di riscontrare gli atti ispettivi dei Consiglieri Comunali nelle forme e nei modi propri, lo fa a mezzo di risposte a mezzo stampa, fatte di “non risposte” e dileggio personale, sopratutto ai danni del sottoscritto.

Il sindaco Ricciardello, ha assunto uno stile forse pi√Ļ deplorevole di quelli che denunciava pubblicamente nei rari periodi in cui non era quiescente o non sosteneva attivamente le amministrazioni Laccoto/Messina, e si ricordava di fare ci√≤ che oggi rimprovera a me, ovvero il proprio dovere di Consigliere Comunale di Minoranza.

Nel merito degli accenni ai rapporti tra Comune di Brolo, amministrazione Ricciardello ed INFOTIRRENA Srl, farò le mie valutazioni, insieme al mio gruppo, a suo tempo allorquando il sindaco fornirà a Noi, o per Noi a chi di competenza, quelle risposte precise e documentali alle quali non intendiamo in alcun modo rinunciare.

Al momento mi limito a prendere atto che il Sindaco Ricciardello gi√† anticipa, attestandolo in maniera decisa e perentoria, che “nulla toglie alla regolarit√† dell’operato della predetta societ√†” e che in buona sostanza se qualcosa non ha funzionato √® per causa dell’altro contraente, il nostro Comune di Brolo. Tale perentoria affermazione ed ammissione di responsabilit√† trova riscontro, evidentemente, in quegli atti e quella documentazione che abbiamo chiesto di ricevere e visionare a nostra volta.

Tuttavia non posso fare a meno di chiedermi, gi√† da ora, come sia possibile che la suddetta societ√† abbia complessivamente operato, fattivamente e diligentemente – aggiungo io – se a dire del Sindaco Ricciardello, lo ha fatto sulla scorta di “determine/delibere di proroga delle attivit√† affidate alla suddetta societ√†……. , che non hanno mai trovato la dovuta formalizzazione nel sistema amministrativo contabile dell’Ente”?? Ovvero palesemente irregolari, se non inesistenti e questo per circa 10, ripeto 10, anni?? Ha subito le proroghe – irregolari – suo malgrado??

Ma su tutto questo sicuramente si dovrà tornare.

Andando alla solita aggressione personale ai miei danni.

Senza rinnegare nulla del mio breve passato in politica, √® buono ricordare che il sottoscritto non √® mai stato rappresentante attivo, fedele e seguace oppure osservante interprete e sostenitore delle amministrazioni Messina/Laccoto pi√Ļ di quanto lo siano stati, nel tempo, l’attuale Sindaco ed il suo vice sindaco.

La pretesa di addossare al sottoscritto responsabilità che sono del duo Ricciardello/Scaffidi Lallaro è a dir poco singolare quanto la pretesa di impartire lezioni o censure sul piano etico-politico.

√ą bene ribadire ancora una volta che io sono consigliere Comunale dal maggio 2012 mentre la Ricciardello lo √® dal lontanissimo 2002 ed il sig. Gaetano Lallaro lo √® dal lontano 2007. Io oggi faccio, semplicemente, ci√≤ che da sempre avrebbe dovuto fare l’attuale sindaco insieme al suo vicesindaco quando erano semplici consiglieri e che invece non hanno mai fatto se non “da un certo punto in poi”, con comodo e senza patemi d’animo. Io faccio il mio dovere di controllore e se necessario di oppositore.

Cosa hanno fatto invece loro, di rilevante? Nel 2008 hanno abbandonato la minoranza e disertando il mandato ricevuto dagli elettori sono passati armi e bagagli – senza che peraltro gli fosse mai stato richiesto – a dare ufficialmente man forte all’amministrazione, per l’appunto, Laccoto/Messina, approvando bilanci e condividendo politica e programmi.

Questa √® storia com’√® storia – mai smentita – la richiesta di soccorso sempre al deplorevole (ora) duo Laccoto/Messina senza la quale gli attuali campioni nel 2012 non sarebbero nemmeno riusciti a presentarsi alle elezioni.

Non dimentichi, la Ricciardello, che se l’attuale sistema elettorale ha consentito (unitamente alle divisioni di quel 75% del corpo elettorale che non l’avrebbe voluta e ad una campagna elettorale condotta con grande impiego di mezzi) la sua temporanea elezione a sindaco e l’agognato ritorno dei suoi assortiti danti causa “nella stanza dei bottoni”, questo non basta ne a cancellare ne a riscrivere la sua ben nota storia politica personale e quella dei suoi sodali.

Il sindaco Ricciardello, d’ora in avanti, risponda, se ne √® capace, nel merito alle interrogazioni della Minoranza con dati ed atti documentali ed oggettivi. Non divaghi ed abbandoni la pretesa di impartire patenti e/o lezioni che la sua storia, di consigliere prima e di sindaco ora, non gli consente di dare. Non al sottoscritto, quantomeno. N√© ai consiglieri del gruppo di Minoranza che mi onoro di coordinare.

Cono Condipodero
Capogruppo “Per Brolo”

Condipodero – ¬ęSindaco risponda alle interrogazioni senza impartire patenti e/o lezioni¬Ľ ultima modifica: 2015-05-22T11:08:06+02:00 da CanaleSicilia