Home Politica Comune di Milazzo – Infuocata assemblea dei Vigili Urbani

Comune di Milazzo – Infuocata assemblea dei Vigili Urbani

987

Polizia MunicipaleLa FP CGIL chiede l’intervento del Prefetto e l’immediata rimozione del Comandante

Questa la richiesta avanzata dalla segreteria generale della Funzione pubblica, Clara Crocé, a seguito di un incontro in cui il personale ha denunciato gli inaccettabili atteggiamenti assunti dal Comandante del Corpo

Una situazione al limite dell’esplosivo. Queste le parole utilizzate dalla segretaria della Funzione pubblica della CGIL, Clara Crocé, al termine dell’assemblea dei vigili urbani del comune di Milazzo, tenutasi questa mattina presso il comune mamertino. Un incontro nel corso del quale i lavoratori, senza mezzi termini, hanno denunciato gli inaccettabili atteggiamenti assunti nei loro confronti dal Comandante dei vigili urbani che, sempre secondo quanto spiegato dai dipendenti, utilizza offensivi toni di minaccia che non rendono sereno il delicato lavoro degli agenti.

“Tali comportamenti – evidenzia la segretaria – sono utilizzati soprattutto nei confronti degli iscritti della FP CGIL, i quali, più volte, si sono ribellati a tale situazione”.

I vigili presenti all’assemblea, almeno quelli a cui è stato concesso partecipare, si dicono non più disposti a subire ulteriori delegittimazioni “da parte di chi invece dovrebbe sostenerli – continua la Crocé – . I lavoratori raccontano di venire rimproverati come bambini e di essere accusati persino di non essere degni di indossare la divisa oppure frasi come “Io ti brucio”. Tutto ciò, come ben si immaginerà, sta portando ad un elevatissimo livello di tensione sociale, a cui bisogna mettere la parola fine”. L’ultimo inaccettabile episodio, in ordine di tempo, riguarda il caso di un vigili costretto ad un ricovero ospedaliero a causa di un malore dovuto al secondo provvedimento disciplinare nello spazio di una settimana.

“Circostanza del genere – ribadisce la segretaria – aiutano a capire come vi sia una totale mancanza di serenità, che prende forma in atteggiamenti persecutori e vessatori. Alla luce di tutto ciò, al fine di evitare che la situazione degeneri oltre l’irreparabile, l’unica strada da seguire è un intervento del Prefetto che proceda all’immediata rimozione del Comandante. Se la situazione non dovesse cambiare, i vigili sono pronti sin da subito a dismettere la divisa”. A quanto appena denunciato, si aggiungono le pessime condizioni igienico-sanitarie della caserma, la mancanza di divise invernali e la mancata retribuzione accessoria dal 2013.

Comune di Milazzo – Infuocata assemblea dei Vigili Urbani ultima modifica: 2016-11-03T19:18:22+01:00 da CanaleSicilia