Home Politica CNA – Forestali? La Regione ascolta la piazza e dimentica le imprese

CNA – Forestali? La Regione ascolta la piazza e dimentica le imprese

1,092

CNA Confederazione Nazionale Artigianato“Ancora una volta la Regione si dimostra pronta e attenta alle grida della piazza, mentre continua a rimanere sorda agli interessi legittimi dei siciliani e di imprese e artigiani che lavorano e producono”. Lo dice Giuseppe Cascone, presidente della CNA Sicilia (Confederazione nazionale dell’artigianato e della piccola e media impresa) dopo l’approvazione da parte dell’Ars della legge sui forestali.

“Non c’è un governo e in particolare da mesi non c’è un assessore alle Attività produttive; le strade, le autostrade e le ferrovie continuano ad essere intransitabili, impedendo il normale esercizio delle attività economiche e di impresa; gli appalti pubblici sono nella paralisi per colpa di un pasticcio legislativo figlio dell’approssimazione del governo e dell’Ars; Città Metropolitane che franano e restano senza acqua. Di fronte a tutto questo invece della ‘promessa rivoluzione’ arrivano indagini e sentenze che scoperchiano un panorama inquietante di malaffare e corruzione ai più alti livelli. Così con si può andare avanti – conclude Cascone –  c’è un clima insopportabile che soffoca il mondo delle imprese oneste e degli artigiani: serve un cambiamento radicale e serve un governo autorevole, oppure si torni subito al voto”.

CNA – Forestali? La Regione ascolta la piazza e dimentica le imprese ultima modifica: 2015-10-31T08:13:47+01:00 da CanaleSicilia