Home Politica Cimiteri Patti – Si torna a chiedere l’approvazione del nuovo regolamento

Cimiteri Patti – Si torna a chiedere l’approvazione del nuovo regolamento

1,075

Filippo Tripolidi Gabriele Villa – I consiglieri Filippo Tripoli e Natalia Cimino tornano a chiedere l’approvazione del nuovo regolamento per la disciplina dell’utilizzo e dei servizi nei tre cimiteri di Patti. Lo hanno fatto con una interrogazione al sindaco Mauro Aquino nella quale evidenzia che “la situazione igienico sanitaria e lo stato di abbandono ha ormai raggiunto una situazione vergognosa ed insostenibile”.

Gli esponenti dell’opposizione sottolinea la necessità “di intervenire con tutti i mezzi economici e non, al fine di ridare dignità ai tre cimiteri cittadini”.

I consiglieri, nel documento, ricordano che nella scorsa sindacatura la prima commissione consiliare avevano predisposto la bozza del nuovo regolamento per la gestione de camposanti del centro, di Scala e di Sorrentini. Quando sembrava che l’iter fosse pronto per essere portato a termine tutto si è improvvisamente arenato.

L’ultima bozza proposta prevedeva il piano dei colori cimiteriali in modo che le varie nuove costruzioni all’interno del camposanto, dai loculi alle cappelle, fossero eseguite anche nel rispetto architettonico del luogo. Altro aspetto di rilievo riguardava le tumulazioni e le traslazioni delle salme. Con il regolamento si puntava ad una gestione in house del servizio per unificare le tariffe ed avere un maggiore controllo su chi opera all’interno delle aree cimiteriali.

Punto interessante della bozza del regolamento era anche l’ipotesi di istituire l’anagrafe cimiteriale creando una mappatura delle varie tombe in modo che fosse possibile con semplicità trovare il luogo dove sono sepolti i propri defunti. A questo era anche collegata l’idea di prevedere una toponomastica dedicata al fine di facilitare l’orientamento all’interno dei tre camposanti.

Cimiteri Patti – Si torna a chiedere l’approvazione del nuovo regolamento ultima modifica: 2016-08-31T15:15:07+02:00 da CanaleSicilia