Home Attualità Castell’Umberto – «Assessori che vanno, Assessori che vengono…»

Castell’Umberto – «Assessori che vanno, Assessori che vengono…»

1,300

Gente“Se vogliamo che tutto rimanga così com’è, bisogna che tutto cambi”!!!!

Citando una celebre frase tratta dall’opera Il Gattopardo di G.Tomasi di Lampedusa, attento conoscitore del pensiero e dell’animo siciliano, apprendiamo e riscontriamo con nessuno stupore la nomina del nuovo Assessore di Castell’Umberto.

Dopo le dimissioni, infatti, del Dott. G. Musarra, il quale con un gesto di responsabilità apprezzabile seppur, a nostro parere, tardivo, ha lasciato la carica oggi ricoperta dalla prof.ssa S. Battagliola.

Lungi dal voler esprimere giudizi in merito alla professionalità ed alla personalità di quest’ultima (come mai siamo soliti fare!), non possiamo non evidenziare le incongruenze politiche che, secondo la nostra opinione, hanno portato alla sua designazione.

Sulla scia, infatti, delle motivazioni che, a dire del Sindaco Lionetto, l’hanno indotto a tale scelta, leggiamo, tra l’altro che “…Pur nella consapevolezza delle tante capacità e risorse politico-professionali presenti all’interno della comunità, i principi e metodi fondamentali che hanno portato alla determinazione del nuovo assessore, sono il voler perseguire il concetto fondamentale di democrazia di rappresentanza elettiva…”

Uhm…

Sindaco…Qualcosa non torna…Per almeno due ordini di motivi…

In primo luogo, se davvero lei avesse perseguito il principio cardine della rappresentanza elettiva avrebbe dovuto nominare chi, nell’ultima tornata elettorale, ha avuto maggiori consensi. Ci riferiamo, in particolare, ai consiglieri Imbrogio Ponaro Ornella e Monastra Federica quest’ultima, poi, avrebbe consentito anche alla C.da di San Giorgio, di rilevanza dignitosa per la nostra comunità, di avere una rappresentanza in Giunta.

Chissà se a loro avrà fatto piacere questo suo modus operandi…

In secondo luogo, come Lionetto stesso scrive, “…Si ritiene corretto che tutti gli organi politici di gestione siano passati attraverso il fondamentale principio della legittimazione elettorale…”

Uhm…

Non ricordiamo che l’Assessore Pruiti C. Giuseppe sia stato votato dai cittadini umbertini…

Com’è ovvio, evidenziamo tali aspetti, per noi, paradossali, sempre alla luce di una inconfutabile certezza ovvero che in qualsivoglia Amministrazione il Sindaco ha l’ampia discrezionalità in merito alla nomina degli Assessori..

Ma allora…Sindaco…Non si mostri per quello che, secondo noi, non è…”Democratico”!

Piuttosto, pensiamo che l’attuale Assessore Battagliola, la quale in questi due anni non si è certo distinta per incisività politica all’interno del Consiglio, sempre secondo il nostro punto di vista, Le permetta di conservare uno status quo che, invece, visti i risultati, andrebbe modificato!

In ultimo, esprimiamo qualche perplessità anche in merito alle deleghe assegnate…

Non comprendiamo, infatti, come mai al neo Assessore sia andata la delega Problematiche giovanili, alla luce della presenza del già citato Assessore Pruiti che, per questioni anagrafiche, sarebbe stato, forse, più idoneo.

Non capiamo ancora il perché la delega alla Sanità sia andata all’Assessore Imbrogio P. Valeria, vista la presenza in Giunta di due medici, lei compreso, e considerando, per sue stesse parole, che si è tenuto conto delle competenze di ognuno…

Ad ogni modo, rispettando ed onorando i dettami normativi del nostro ordinamento, non possiamo non accettare la Giunta così com’è composta ed auguriamo, comunque, al nuovo Assessore di operare in maniera indipendente e responsabile.

Buon lavoro!

Gruppo Consiliare
“Castell’Umberto Bene Comune”

Castell’Umberto – «Assessori che vanno, Assessori che vengono…» ultima modifica: 2016-01-29T20:02:24+01:00 da CanaleSicilia