Home Politica I CARE – Percorso di formazione politica per giovani

I CARE – Percorso di formazione politica per giovani

1,439

Primo appuntamento sabato 12 marzo 2016

MESSINA – Sabato 12 marzo 2016 alle ore 17, presso la Chiesa di Santa Maria Alemanna, prenderà il via la terza edizione di “I Care”, percorso di formazione politica per giovani, organizzato dal Centro Senza Frontiere in collaborazione con la Consulta Provinciale degli Studenti di Messina ed il supporto tecnico di Anymore onlus.

ICARE 2016

Il percorso, che ha avuto un buon successo nelle due precedenti edizioni, prende nome da un motto di Don Milani: I Care – mi sta a cuore, mi importa, mi interessa. È la passione per il bene comune e per l’educazione dei giovani che ha spinto nel 2013 alcuni amici e sostenitori del Senza Frontiere ad ideare e realizzare un percorso che permetta spazi di confronto, scambio di esperienze e di riflessione per una politica intesa come servizio. “I Care” si  pone infatti l’obiettivo di sollecitare una forte riflessione su temi fondamentali per la crescita soprattutto delle nuove generazioni di cittadini,  perché sono i giovani che dovranno restituire alla politica la dignità che le è propria.

ICARE 2016L’edizione 2016 ha scelto come slogan una frase di Saint-Euxpery: “ Se vuoi costruire una barca, non radunare uomini per tagliare legna, dividere i compiti e impartire ordini, ma insegna loro la nostalgia per il mare vasto ed infinito”.

“Per questa edizione – spiega Lucy Fenech, responsabile di Senza Frontiere-, abbiamo incentrato tutto il programma su testimonianze di vita e di impegno sociale, convinti che gli esempi lasciano il segno più di mille parole”.

Il primo appuntamento dal titolo “Giovani, Lavoro, Innovazione e Politica“ punta l’attenzione su tre associazioni giovanili che operano nella nostra città, e promuove il confronto di questi giovani con la parte politica attiva. Saranno infatti presenti al primo appuntamento di I CARE 2016 Fabio Bruno – Presidente Associazione Startup Messina-, Massimo Conti Nibali – Associazione Fuori di Me, Gianfranco Pulitano – Associazione FabLab Messina-, e l’assessore Nina Santisi, Assessore della Città di Messina. A Moderare l’incontro sarà Luciano Fiorino, Responsabile dell’Ufficio Stampa Università.

“Abbiamo l’intenzione di accendere una miccia dentro il cuore dei giovani. Una miccia che permetta di far esplodere una bomba di passione politica, passione di cui la gente, il nostro Paese ha assoluto bisogno. Siamo infatti convinti che la buona politica è contagiosa quanto e anche di più del malaffare, della corruzione, della mala politica.

La nostra proposta pensata soprattutto per i giovani – conclude Lucy  Fenech –  è comunque rivolta a tutti coloro che non vogliono restare semplicemente a guardare quello che succede, a chi sente il dovere  di informarsi, di essere cittadino consapevole, e soprattutto a chi vuole  dare  il proprio contributo per sentirsi parte attiva  della nostra società”.

Il percorso I CARE è gratuito e dà la possibilità agli studenti che vi partecipano di ottenere i crediti formativi. Il programma 2016 prevede 5 incontri che si terranno tutti, eccetto quello del 7 maggio, nella chiesa di Santa Maria Alemanna alle ore 17.

Il progetto coordinato dalla Fenech e dagli studenti della Consulta prevede la partecipazione di persone fortemente impegnate in diversi settori della società. Tra questi Barbara Labate, messinese tra le 50 donne più “tech” d’Europa; e Andrea e Florinda Bartoli, fondatori di Farm Cultural park, considerato il sesto posto al mondo come meta turistica per gli amanti dell’arte contemporanea preceduto da Firenze, Parigi, Bilbao, le isole della Grecia e New York.

Di seguito il programma dell’iniziativa e brevi info su le tre associazioni giovanili presenti il 12 marzo: 

Giovani, Lavoro, Innovazione e Politica – TAVOLA ROTONDA
Fabio Bruno – Presidente Associazione Startup Messina
Massimo Conti Nibali – Associazione Fuori di Me
Gianfranco Pulitano – FabLab Messina

Nina Santisi, Assessore della Città di Messina

Modera: Luciano Fiorino, Responsabile Ufficio Stampa Università

Sabato 12 marzo 2016

Il coraggio del giornalismo controcorrente
Pino Maniaci, Fondatore e Direttore di Telejato

Daniel Tarozzi, Giornalista e Direttore editoriale di “Italia che Cambia“

Sabato 2 aprile 2016

Farm Cultural Park – L’arte e la cultura cambiano il volto di una città
Andrea e Florinda Bartoli – Fondatori di Farm Cultural Park

Sabato 16 aprile 2016

“Il Sindaco pescatore”- Film e dibattito presso CINEMA APOLLO

Sabato 7 maggio 2016

Messina come limite o come opportunità?
Barbara Labate – Messinese tra le 50 donne più “tech” d’Europa

Sabato 28 maggio 2016

Gli incontri, ad eccezione di sabato 7 maggio, si svolgeranno tutti presso l’ex chiesa Santa Maria Alemanna, in Via Sant’Elia alle ore 17

Associazione Startup Messina:

L’Associazione Startup Messina nasce nella Città dello Stretto nel 2015, con lo scopo di promuovere la cultura d’impresa, l’innovazione e lo sviluppo del territorio in ambito sociale, economico e culturale, oltre supportare la costituzione di nuove imprese, con particolare attenzione all’area del mediterraneo. Gli obiettivi dell’Associazione sono il voler offrire un centro di aggregazione, interscambio, incubazione e accelerazione per le imprese ed essere punto di riferimento per mettere a sistema opportunità, competenze e sinergie.

Associazione Fuori di ME:

FuoridiME è un’associazione che riunisce giovani messinesi che, per motivi di studio o lavoro, vivono in altre città. Il motivo per cui FDME nasce è creare una rete tra i tanti messinesi fuori sede con un duplice obiettivo:

creare delle comunità di messinesi in giro per l’Italia o all’estero e raccogliere delle idee da trasformare in proposte e progetti di interesse per la città di Messina.

Associazione Fablab Messina:

FabLab Messina è un’associazione no profit, un luogo in cui persone con interessi comuni, riguardanti computer, tecnologia, scienza, arte digitale o elettronica, possono incontrarsi, socializzare e/o collaborare.

Fab Lab Messina persegue fini di promozione della cultura della produzione e del “fare”, della Fabbricazione Digitale, dell’Arte e dello Spettacolo, del Design, dell’Hardwaree del Software Libero, dello Sviluppo Sostenibile e dell’autoproduzione.

I CARE – Percorso di formazione politica per giovani ultima modifica: 2016-03-09T19:27:08+01:00 da CanaleSicilia