Home Sport Calcio siciliano – Non è fortunata la prima di Proto come presidente del Messina , l’Igea ritorna alla vittoria

Calcio siciliano – Non è fortunata la prima di Proto come presidente del Messina , l’Igea ritorna alla vittoria

1,755

Calcio Sicilianodi Lorenzo Scaffidi C. – Terza domenica di febbraio estremamente negativa per le squadre siciliane prese in esame. Perde la squadra regina del movimento calcistico siciliano, il Palermo, perde il Messina in lega Pro, mentre per assaporare le uniche gioie calcistiche siciliane bisogna trasferirsi a Siracusa ed a Barcellona Pozzo di Gotto. Fondamentale e decisiva, a tal proposito, la vittoria dell’Igea Virtus che si mantiene in scia delle squadre di vetta del campionato di serie D. Per le altre squadre siciliane, in questa domenica di carnevale, solo pareggi anonimi.

In serie A nell’anticipo del venerdì sera, per dare alla Juve il tempo di preparare al meglio la sfida Champion di mercoledì contro il Porto, il Palermo allo “Stadium” di Torino subisce una pesante sconfitta per 4 a 1. Praticamente non c’è stata partita con la Juve che non ha fatto mai entrare in partita gli uomini di Diego Lopez. Troppo differente il divario tecnico tra le due rose. Nonostante la sconfitta, il Palermo deve ringraziare la Lazio che ha sconfitto l’Empoli, diretta concorrente nella lotta salvezza ai rosanero, facendo così rimanere a – 8 il distacco dalla quota salvezza. Toscani che domenica dovranno affrontare proprio i campioni d’italia, mentre il Palermo ospiterà al Barbera, la Sampdoria. La prossima domenica, dunque sarà decisiva per le capire se il Palermo avrà possibilità di rimanere in serie A e speriamo vivamente che a fine della 26^ giornata i siciliani si trovino a -5 dalla salvezza. La lotta salvezza, dunque, è ancora aperta.

In serie B, il Trapani riesce ad uscire indenne dal Pico di La Spezia. 2 a 2 il risultato finale. Per molti versi è sembrato di rivedere il film già visto in Sicilia nel match contro l’Ascoli. Difatti altro 2 a 2 in rimomta, con il gol del pareggio che arriva nei minuti di recupero. Nei primo dieci minuti del match lo Spezia si porta subito sul 2 a 0 con Granoche, ma prima Casaola al 35′ e poi Pagliarulo al 91′ regalano il pareggio agli uomini di Calori. Anche questa partita, come la precedente, ci fa capire che la squadra siciliana è dura a morire. I granata sono ancora imbattuti nel girone di ritorno, e la salvezza è ancora possibile.

In Lega Pro girone C, la settimana nella città dello Stretto è stata contraddistinta dalla cessione del Calcio Messina a Proto. L’imprenditore ha acquisito il 100% delle quote dall’ex presidente Stracuzzi e si spera che sulla società possa, adesso, spirare quella serenità necessaria per raggiungere certi risultati consoni alla tifoseria biancoscudata. Dalle ultime indiscrezioni riguardo la cessione, si vocifera che anche Cristiano Lucarelli avrà un ruolo cruciale all’interno della niova società.

Trasferendoci sul campo, il Messina esce sconfitto dal “Marcello Torre” di Pagani dopo una partita nella quale i campani hanno sfruttato le uniche due occasioni create durante la gara. 2 a 0 il risultato finale con reti di Alcibiade al 30′ e Firenze al 41′. La folle settimana vissuta dai calciatori e dallo staff tecnico, evidentemente si è fatta sentire pesantemente sul campo, ma domenica c’è il sentito derby con il Catania e sarà, c’è da scommetterci, un’altra partita.

Anche ai piedi dell’Etna non si è vissuta una settimana certamente facile, complice il cambio di allenatore con Petrone che ha preso il posto di Rigoli. Al Massimino contro il modesto Taranto non si va oltre lo 0 a 0. In virtù di questo ennesimo deludente risultato, i sogni play off sembrano del tutto svaniti e non resta iniziare a programmare già per la prossima stagione,magari togliendosi qualche soddisfazione in questo scorcio di campionato…come la vittoria nel derby contro il Messina.

A Siracusa continua a gonfie vele la bella favola degli aretusei guidati da mister Sottil. Doveva essere una stagione dura in cui l’obbiettivo finale era la salvezza, invece la squadra siciliana non solo ha già conquistato ampiamente la salvezza, ma si sta togliendo delle gran belle soddisfazioni giocando un calcio armonioso e bello da vedere. Così nella 26^ giornata conquista altri tre punti battendo il Melfi per 3 a 1. Al 19′ del pt Scardina porta in vantaggio i locali, al 5′ st Marano pareggia per il Melfi, ma nel finale De Silvestro e De Respinis regalano la vittoria ai siciliani. Gli azzurri dunque confermano la tranquillissima posizione in classifica a ridosso della zona play off. Bene così.

L’Akragas, che viene raggiunto dai calabri a quota 24 punti in classifica, esce sconfitto dal Nicola Ceravolo di Catanzaro, grazie ad un episodio al 90° molto dubbio in area agrigentina, da cui Giovinco riesce a realizzare la rete della vittoria per i padroni di casa, che a parte una supremazia nel possesso palla, non ha impensierito più di tanto la retroguardia biancazzurra. Peccato.

In serie D, Vittoria importantissima, se non addirittura fondamentale, per l’Igea Virtus, che ha espugnato il “Bisceglia” di Aversa, superando i padroni di casa dell’Aversa Normannna 2-1. Le reti sono state siglate da Lescano al 25′ pt ed Isgrò al 58′ per l’Igea, mentre per l’Aversa Normanna aveva accorciato le distanze Scalzone al 73′. Vittoria importante e più che meritata per i giallorossi, che lontano dal “D’Alcontres- Barone” erano reduci da tre sconfitte di fila. L’Igea Virtus ha finalmente mostrato carattere, personalità e gioco, complice lo svuotamento dell’infermeria e adesso si può guardare al futuro prossimo con maggiore fiducia ed ottimismo. La vittoria odierna consente ai ragazzi di mister Raffaele Lanza di rimanere in scia della capolista Leonzio, vittoriosa anche oggi e a + 4 punti sui giallorossi, e della Cavese, che ha vinto a Pomigliano e che ha due punti in più dell’Igea Virtus in graduatoria.

E proprio domenica prossima è in programma il big-match tra Cavese e Leonzio, mentre i barcellonesi ospiteranno al “D’Alcontres- Barone” il Rende. Bisogna necessariamente approfittarne. Sempre forza Igea Virtus.

Calcio siciliano – Non è fortunata la prima di Proto come presidente del Messina , l’Igea ritorna alla vittoria Ultima modifica: 2017-02-20T08:58:32+01:00 da CanaleSicilia