Home Sport Calcio siciliano – Messina vittoria e salvezza, Igea Virtus poker e secondo posto

Calcio siciliano – Messina vittoria e salvezza, Igea Virtus poker e secondo posto

2,716

Calcio SicilianoProsegue, in questa ultima domenica di aprile, la nostra consueta analisi sulle squadre siciliane impegnate nei vari campionati calcistici che vanno dalla serie A alla serie D.

di Lorenzo Scaffidi C. – Nella 34^ giornata del campionato di serie A colpo di coda del Palermo che nonostante una retrocessione ormai sicura, si permette il lusso di battere alla Favorita la quotata Fiorentina di Paulo Sousa. Lo aveva detto in settimana Bortoluzzi: “non vogliamo retrocedere in casa” e così è stato. Diamanti e Aleesami i marcatori dell’incontro e la certezza matematica della serie B deve attendere un’altra settimana. Ora l’Empoli è a -10 con quattro giornate da giocare. Quasi impossibile l’impresa. Peccato perchè vedendo la determinazione e la grinta dei rosanero quest’oggi, ancora i tifosi palermitani non riescono a capacitarsi di come questa retrocessione sia stata possibile.

In serie B, nella 38^ giornata, il Trapani Di Alessandro Calori continua la sua cavalcata verso la salvezza, oramai più che vicina. I granata si impongono sulla Virtus Entella con un 2-0 grazie alle marcature di Nizzetto al 33′ e di Barillà al 38′ e salgono a quota 44. Una vittoria di cuore, di coraggio, di testa e figlia del bel gioco. Il Trapani riscatta la sconfitta di Carpi e regola 2-0 la Virtus Entella al termine di una gara interpretata alla perfezione dalla squadra di Calori. Successo meritato e granata che salgono a quota 44: a 270′ minuti dal termine, Pagliarulo e compagni continuano a rimanere in linea di galleggiamento. La media punti che sta mantenendo in queste ultime giornate è da promozione, e tutto lascia credere in un finale di stagione tranquillo per i siciliani, ma mai abbassare la guardia.

In Lega Pro girone C, il Messina vince contro il Cosenza una gara fondamentale e decisiva in chiave salvezza. La formazione di Lucerelli vince 2-1 con i calabresi e fa partire la festa al Franco Scoglio. Sì, adesso si può dire: il Messina è salvo. I giallorossi, spinti da un superlativo Milinkovic, superano il Cosenza 2-1 e festeggiano la salvezza. A fare il resto ci pensano le avversarie dirette che nella 39^ giornata hanno perso punti in confronto al Messina. I giallorossi volano a quota 45 punti, un bottino che permette di dormire sonni tranquilli anche in attesa della penalizzazione che, nella peggiore delle ipotesi sarebbe di 4 punti, visto che i peloritani sono avanti nella classifica avulsa rispetto ai diretti avversari: Messina 14 punti, Akragas e Vibonese 10, Catanzaro e Monopoli 9. Dicevamo 2 a1 il risultato finale al termine dei 90′ al Franco Scoglio di Messina: Milinkovic la sblocca all’8′, Capua raddoppia al 30′ prima del gol di Mendicino al 46′ del primo tempo. La città di Messina da stasera ha una certezza in più: anche l’anno prossimo sarà Lega Pro.

Nel derby siciliano ta Catania e Siracusa le motivazioni degli etnei che venivano da un ultimo periodo disastroso, hanno avuto la meglio. A tal proposito l’appello di Lo Monaco nell’ultima conferenza stampa è stato ascoltato: le curve catanesi, in particolare la Nord, si nono presentate sugli spalti incitando la squadra tanto amata, soprattutto nel corso del secondo tempo. Il Catania ha giocato al meglio il suo ultimo match tra le mura amiche. Il Siracusa si presenta al Massimino forte dei 30 punti conquistati nelle ultime 15 partite con la voglia di portare a casa i tre punti come nell’andata, ma la tanto attesa reazione degli etnei è arrivata, un moto di orgoglio che ha permesso alla compagine di mister Pulvirenti di vincere il derbi con gli aretusei per 3-1. Di Mazzarani al 12′, Di Grazia al 46′ e Geil al 51′ le reti per il Catania, mentre la rete della bandiera viene realizzata da Scardina per il Siracusa. Aretusei che nonostante la sconfitta restano in piena zona play off, mentre per il Catania è realisticamente troppo difficile pensare, che a quattro giornate da termine, possa rientrare nella lotta alle prime posizioni.

Giornata decisamente negativa per l’Akragas che in casa viena sconfitto dalla Juve Stabia e adesso deve seriamente pensare all’ipotesi play out. All’Esseneto di Agrigento la squadra di Di Napoli perde la partita più importante contro una Juve Stabia ordinata che dimostra durante tutti i novanta minuti la sua caratura di squadra. Di Ripa al 57′, Mastalli due minuti dopo e Cutolo al 90′ le reti per i campani, mentre Salvemini con il gol dell’1 a 2 aveva riacceso le speranze per i siciliani. Adesso la squadra di mister Di Napoli domenica prossima avrà una gara decisiva e fondamentale a Monopoli dove si giocherà gran parte della stagione. Forza Gigante.

In serie D girone I, nella 33^ giornata, altra fantastica vittoria dell’Igea Virtus che davanti ai propri tifosi regola il Roccella con il risultato di 4 a O. Doppietta di FacundoGol, Miticca (autogl) e Pitarresi i marcatori dell’incontro. Un poker ancora più importante visto che regala, a novanta minuti dal temine, la seconda posizione, in virtù della sconfitta della Cavese sconfitto dal Gladiator per 1 a 0.Adesso la classifica dice Igea Virtus 65 punti, Cavese e Rende 63 a novanta minuti dal termine. Diventa fondamentale a questo punto la trasferta campana a Frattamaggiore dove l’ Igea Virtus dovrà fare per forza bottino pieno per non venir ri-superata in classifica dalle diretti inseguitrici. Ancora un ultimo sforzo ragazzi e poi la seconda posizione sarà nostra. Allora sì che ne vedremo delle belle, e ci divertiremo nei play off. A Barcellona il sogno Lega Pro è vivo più che mai. #CrederciSempreMollareMai

Calcio siciliano – Messina vittoria e salvezza, Igea Virtus poker e secondo posto ultima modifica: 2017-04-30T19:25:19+02:00 da CanaleSicilia